Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA: c’è Chewbecca a bordo campo, ma Kendrick Perkins non sa chi sia

NBA

Nel corso del terzo quarto di gara-3 tra Cleveland e Boston è apparso a bordo campo il personaggio della saga di Star Wars. Kendrick Perkins dei Cavs, però, non sa nemmeno chi sia: “Non seguo queste cose nuove”

Le vie del marketing, specialmente negli Stati Uniti, sanno essere infinite. Per questo deve sorprendere solo fino a un certo punto che durante gara-3 delle finali di conference tra Cleveland Cavaliers e Boston Celtics durante il terzo quarto sia spuntato… Chewbecca seduto in prima fila. Con il nuovo film dell’universo di Star Wars in uscita la prossima settimana, il marketing di “Solo — A Star Wars Story” deve aver pensato che mandare uno dei personaggi più iconici della saga a una partita di playoff NBA fosse una vetrina perfetta per sponsorizzarlo al meglio, giocando anche sull’inquadratura delle telecamere di ESPN (che condivide la stessa proprietà del franchising di Star Wars, ovverosia la Disney) e sul “sottopancia” che lo presentava come un vero e proprio VIP neanche fosse Jack Nicholson. Ai giocatori, ovviamente, non è sfuggito di notare il gigantesco Wookie seduto dove solitamente trovano posto celebrità e VIP di ogni tipo. Lo stesso Kevin Love dopo la partita ha scherzato con Kendrick Perkins chiedendogli se avesse già un appuntamento per uscire con Chewbe in serata, sottintendo che i due hanno la stessa taglia e personalità. Il burbero centro di riserva — secondo quanto raccontato da David McMenamin di ESPN — però ha sorpreso tutti chiedendo chi fosse Chewbe, e quando Love gli ha mostrato l’immagine del personaggio seduto a bordo campo sul cellulare, Perkins ha risposto solamente: “Oh, non seguo tutte queste cose nuove uscite di recente”. Peccato che Chewbecca sia apparso sugli schermi nel lontano 1977, ovverosia sette anni prima della nascita di Perkins, oltre che essere uno dei personaggi di fantasia più iconici della saga cinematografica più famosa al mondo. Certe cose, però, a Perkins non interessano, per l’ilarità di tutti i presenti: chissà se Drake, dopo gli screzi con il veterano dei Cavs, ne farà citazione in una delle sue prossime canzoni…

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche