16 luglio 2018

NBA Summer League, a Las Vegas spunta LeBron James, e i pantaloncini vanno a ruba

print-icon

Il nuovo acquisto dei Lakers si è presentato a sorpresa - e con un paio di pantaloncini da 500$ andati a ruba - per seguire la sua nuova squadra impegnata in Summer League. Dopo aver salutato Brandon Ingram e il suo ex allenatore Tyronn Lue, però, è andato via: in campo stavano per scendere i Cleveland Cavs...

La Summer League di Las Vegas si avvia alle battute finali, ma una presenza inattesa ha ravvivato il pubblico del Thomas & Mack Center: in occasione della partita tra i Los Angeles Lakers e i Detroit Pistons – vinta dai primi per 101-78 – è spuntato il nuovo acquisto dei gialloviola LeBron James, alla sua prima uscita pubblica con i colori della sua nuova squadra. E che colori: i suoi pantaloncini gialli con la scritta dei Lakers – del valore di 500 dollari – sono andati immediatamente a ruba dopo la sua apparizione, scatenando il senso fashion dei tifosi di L.A.. James è rimasto a bordo campo per tutta la partita, vedendo da vicino il secondo anno Josh Hart (salutato con un abbraccio) segnare 18 punti e 4 assist in 22 minuti e supportando l’ucraino Svi Mykhailiuk (accompagnando un suo tiro dalla distanza con il grido “Cash only!” ancora prima che il pallone entrasse). Tutti giovani che avranno un ruolo importante al fianco del Re, accolto a Vegas tanto da Magic Johnson quanto da Brandon Ingram, che a un certo punto si è alzato per andare a salutarlo. A fine gara, invece, è stato addirittura il suo ex allenatore Tyronn Lue a chiedergli udienza, con i due che si sono scambiati un abbraccio e qualche parola prima di allontanarsi. Il motivo? In campo stavano per scendere i Cleveland Cavaliers: rimanere ad osservarli a bordo campo con addosso i colori di un’altra squadra sarebbe stato decisamente troppo strano…

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più letti di oggi