Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, "Ci sto provando Jennifer": il tweet di C.J. McCollum diventa virale

NBA

La guardia dei Blazers in tour promozionale in Cina critica nuovamente i Golden State Warriors, definendo "disgustosa" l'idea di unirsi a un superteam. Ma è quello che succede dopo il tweet di una tifosa - e la risposta del giocatore - a scatenare la rete

GUERRA DI TWEET TRA CJ McCOLLUM E KEVIN DURANT

Le (dis)avventure sui social della guardia di Portland C.J. McCollum non finiscono di far parlare. Dopo che le dichiarazioni del n°3 dei Blazers avevano preso come bersaglio niente meno che Kevin Durant, il giocatore è tornato a esprimersi negativamente sui Golden State Warriors e sul loro modo di assemblare una squadra vincente, definito addirittura “disgustoso”. “Non farei mai niente di simile — ha detto ospite di una tv cinese, in un suo recente tour promozionale nell’ex impero celeste, riferendosi all’idea di unirsi a una squadra già vincente per arrivare a fine anno a stappare le bottiglie di champagne in spogliatoio, a titolo vinto — lo trovo disgustoso”. McCollum ha reclamato per sé un proprio modo di essere e di fare, affermando infatti: “Io non sono fatto così: sono stato cresciuto in maniera differente. Certo, ci saranno alcuni giocatori che sceglieranno di unirsi a squadre già vincenti, ma la maggior parte ha troppo orgoglio per farlo, e vogliono vincere all’interno della propria organizzazione, con la propria squadra, senza saltare sul carro dei vincitori”. Più che le parole del giocatore dei Blazers, però, a far esplodere la rete è stata poi una risposta data dallo stesso McCollum a una tifosa, Jennifer Williams, che si era permessa di criticare le parole del n°3 di Portland con un semplice tweet: “Prima vinci una partita di playoff, poi parla”, il consiglio di Jennifer, a cui il n°3 agli ordini di coach Stotts ha a sua volta replicato con un semplice: “Ci sto provando Jennifer”. Le parole “I’m trying Jennifer” però sono immediatamente diventate un nuovo meme da tutti ripreso e adattato alle più diverse situazioni, spopolando in rete e attirando l’attenzione dello stesso McCollum, divertito dall’improvvisa attenzione. E quando il giocatore è venuto a conoscenza della classica t-shirt già in circolazioen in rete — con stampata la frase ormai celebre — ha fatto buon viso a cattivo gioco e si è detto entusiasta all’idea di poterne ordinare una anche lui.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.