Please select your default edition
Your default site has been set

WNBA: Seattle domina in gara-1, Delle Donne e Washington in difficoltà

NBA
loyd

Nella prima sfida tra le Storm e le Mystics, le padrone di casa di Seattle allungano nel primo quarto e tengono a distanza le capitoline grazie ai 45 punti combinati di Loyd e Stewart: alla fine è 89-76 in favore delle Storm

Spesso il primo possesso di una partita è il microcosmo di quanto succederà nel corso del match. In gara-1 delle finali WNBA tra Washington e Seattle questa teoria è stata confermata per l’ennesima volta: Elena Delle Donne, MVP del 2015 e leader delle Mystics, ha giocato un isolamento contro Natasha Howard – il cagnaccio difensivo scelto per rendergli la vita più complicata in attacco. Delle Donne ha tentato un tiro dalla media distanza, deviato dall’avversaria e finito ben lontano dal canestro. L’emblema di quante difficoltà avrebbe poi incontrato, in una sfida da dieci punti e 4/11 dal tiro; il minimo a livello personale messo a referto in una gara di playoff dal 2014 a oggi. Dall’altra parte invece per Seattle è stato tutto più semplice, con le padrone di casa guidate da una Jewell Loyd da 23 punti e 9/12 al tiro. Un mattoncino in più rispetto ai 22 punti realizzati da Breanna Stewart - MVP della stagione regolare e decisiva nel determinare l’89-76 finale. Una rivincita otto anni dopo l’ultima gara di finale giocata a Seattle; città da sempre legata in maniera molto particolare al basket. “Ciò che ti aiuta a mettere a referto cifre del genere è la possibilità di condividere il parquet con giocatrici che non sono egoiste: questo è ciò che rende speciale questo gruppo. Tutte in campo continueranno a fare un passaggio in più, anche se hai sbagliato i 100 tentativi precedenti”. A Seattle in realtà le cose sono andate decisamente meglio: 53% dal campo, con un eloquente 46-28 di parziale raccolto come punti in area, mettendo a referto 23 assist su 35 canestri totali. “Siamo state un passo indietro, erano chiaramente più veloci di noi sul parquet. Ci hanno punito ad ogni errore difensivo e noi ne abbiamo commessi un bel po’”. Tra 48 ore però è già tempo di tornare di nuovo sul parquet, a caccia di conferme o di rivincite (gara-2 in diretta nella notte tra domenica e lunedì alle 3.30 su Sky Sport NBA e in replica lunedì 10 alle 12 con il commento in italiano).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.