Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Kevin Love stilista: debutta la sua collezione "classica, su misura e versatile"

NBA

L'ala dei Cavaliers - già sotto contratto come testimonial per Banana Republic - diventa designer e firma in prima persona una capsule collection che prende forte spunto dalla Portland della sua infanzia

KEVIN LOVE RESTA AI CLEVELAND CAVALIERS: FIRMATA L'ESTENSIONE

Non è certo il primo giocatore NBA a far notizia per la sua passione per la moda, che sia da gustare in prima fila in passarella alle sfilate più prestigiose o da vivere come testimonial, creando uno stile personale unico e riconoscibile. Kevin Love, però, mette l’asticella ancora più in alto disegnando e indossando una capsule collection per il famoso brand di abbigliamento americano Banana Republic, che ha fatto il suo debutto nei negozi proprio in questi giorni. Dietro il nome “BR/K.Love-18” ecco la collezione ispirata e realizzata dall’ala dei Cleveland Cavs seguendo il gusto personale del giocatore, da lui descritto con le parole “classico, su misura e versatile”. La collezione – unicamente maschile – unisce capi sportivi a elementi più eleganti, con una forte impronta outdoor che rifletta l’origine del giocatore, quel Pacific Northwest americano (Love è di Portland, Oregon) fatto di grandi spazi aperti e molta natura. Ad accompagnare il lancio della collezione, puntuale è arrivata una campagna pubblicitaria intitolata “Who is Kevin Love?” che si interroga sulla personalità del giocatore cercando di scoprirla attraverso delle storie raccontate da alcuni amici famosi dell’All-Star dei Cavs: si tratta del musicista di The Roots Questlove, della medaglia d’oro olimpica nello sci Lindsey Vonn e dello chef Marcus Samuelsson. Dietro al claim, “One man, 4 All-Star looks” – un uomo, quattro look da All-Star – Love ha messo assieme un’intera collezione fatti di pezzi minori (accessori disponibili a meno di 15 dollari) e altri più impegnativi (la giacca in pelle da  biker costa 548 dollari, il capo che lo stesso giocatore ha confessato essere “il suo preferito dell’intera produzione”). La collaborazione tra il giocatore e il celebre brand americano prevede un impegno di tre anni, ma da semplice testimonial e portavoce Love ha cercato un coinvolgimento sempre maggiore fino a indossare i panni del designer, divertendosi molto a firmare la sua prima capsule collection: “Quello che mi ha divertito di più è stato il processo creativo dietro alla creazione della collezione: tante bozze e tante serate intere trascorse su Pinterest a cercare ispirazione, per creare un prodotto che sia adatto allo stile di vita di chi, per piacere o per dovere [come nel suo caso, ndr], ama viaggiare tanto”. L’ennesima iniziativa di un giocatore che, dopo i successi in campo, si è meritato l’attenzione di tutti anche per la sua coraggiosa presa di posizione sul dibattito relativo ai disordini mentali – a partire dalla depressione – che affliggono anche gli atleti professionisti (recentissima l’inaugurazione del Kevin Love Fund, per raccogliere denaro verso la cura di questi problemi) e che ora sbarca negli oltre 740 negozi di tutto il mondo targati Banana Republic per comunicare al mondo un altro lato di sé.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche