Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, slitta il rientro di LeBron James: fuori almeno un'altra settimana

NBA

I Los Angeles Lakers hanno reso noto che LeBron James salterà almeno un'altra settimana di regular season, rimanendo fuori nelle sfide a Minneapolis e Dallas oltre che probabilmente nella sfida interna contro Detroit. Possibile rientro contro Utah, più probabile lunedì 14 contro i "suoi" Cleveland Cavaliers

NBA SUNDAYS, LAKERS A CACCIA DEL SUCCESSO SUL CAMPO DEI T'WOLVES

Bisognerà attendere almeno un’altra settimana prima di rivedere in campo LeBron James. Come comunicato dai Los Angeles Lakers, il quattro volte MVP verrà rivalutato tra sette giorni dopo l’infortunio subito nella notte di Natale, tenendolo fuori per le due trasferte a Minneapolis (domenica sera in diretta su Sky Sport NBA) e Dallas (nella notte tra martedì e mercoledì). Secondo la tabella di marcia data dai Lakers, è anche difficile che scenda in campo nella notte tra giovedì 10 e venerdì 11 in casa contro i Detroit Pistons, così come è improbabile che segua la squadra a Salt Lake City nella notte tra sabato e domenica per la trasferta sul campo di Utah. Diventa allora più probabile che James torni in campo nella notte tra lunedì 14 e martedì 15 contro i “suoi” Cleveland Cavaliers, attesi al secondo incontro stagionale con il Re nella sua nuova casa dello Staples Center. “Dobbiamo fare in modo che sia completamente sano, non dobbiamo affrettare il suo rientro” ha detto coach Luke Walton, anche se in questo momento vorrebbe tanto poter accelerare il recupero del suo numero 23. Senza di lui, infatti, i Lakers hanno perso quattro delle ultime cinque partite, tra cui l’ultima contro i New York Knicks che non vincevano da otto gare consecutive. Ad aggiungersi al danno dell’assenza di James ci sono anche le beffe degli infortuni di Rajon Rondo e Kyle Kuzma, due giocatori chiave nella rotazione dei Lakers che sono scivolati all’ottavo posto nella Western Conference. “Abbiamo bisogno di tutti e nessuno vuole che qualcuno si faccia male. Ma è così che vanno le cose in NBA: ci mancano dei corpi ed è una sfida, ma i nostri giocatori dovrebbero essere eccitati all’idea di affrontarla. Dobbiamo trovare un modo per giocare ad alto livello e chiudere bene le partite” ha commentato coach Walton sul momento complicato dei suoi. Per almeno un’altra settimana, non ci sarà LeBron James a togliere le castagne dal fuoco.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.