Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, votazioni All-Star Game: Kevin Durant fuori dal quintetto a Ovest

NBA

A dieci giorni dalla chiusura della selezione, Luka Doncic e Paul George (oltre a LeBron James) hanno raccolto più preferenze da parte dei tifosi rispetto al n°35 degli Warriors: una delle tante vittime dell'enorme quantità di talento a Ovest in NBA

ALL-STAR GAME: LE SCELTE DEI CAPITANI SARANNO TRASMESSE IN TV

I TIFOSI "SPINGONO" DONCIC E ROSE VERSO L'ALL-STAR GAME

In una Lega piena zeppa di talento, il rischio è quello di perdere dei pezzi e dei grandi campioni per strada. Soprattutto quando tocca andare a fare il conto finale dei voti in vista dell’All-Star Game. A sorprendere dopo il primo resoconto erano state le preferenze raccolte da Luka Doncic e Derrick Rose, schizzati in alto nelle preferenze degli appassionati, tanto da regalare a entrambi un inaspettato posto al sole. Una situazione in cui se salgono le quotazioni di un giovane prospetto o un grande del passato, inevitabilmente a farne le spese è un nome grosso. E a dieci giorni dalla chiusura della selezione la notizia a sorpresa è il fatto che Kevin Durant al momento non è all’interno del quintetto titolare a Ovest, superato nel frattempo non solo da Doncic (che si conferma secondo solo a LeBron James tra i selezionati del “Frontcourt” della Western Conference), ma anche da Paul George, che sta giocando una super stagione con i Thunder. Ben 140.000 voti di differenza tra i due - margine più o meno simile a quello accumulato dal n°35 degli Warriors rispetto ad Anthony Davis, quinto classificato con più di un milione e mezzo di preferenze. Nella selezione del quintetto va ricordato che i voti espressi dai tifosi pesano per il 50% nella selezione dei dieci titolari. A quello poi si aggiunge il 25% rappresentato dai giocatori e l’altro 25% indicato dai media. Il 21 gennaio, quando questo processo giungerà a conclusione, resterà sempre valido il meccanismo inaugurato lo scorso anno: la scelta dei due quintetti da parte dei due capitani, a prescindere dalla collocazione all’interno delle Conference, con la differenza che il processo di chiamata verrà trasmesso in TV. A guardare le preferenze espresse dagli appassionati, Durant non è l’unico dei grandi “esclusi”, visto che dal backcourt titolare – a causa della già citata presenza di Rose – restano fuori nomi del calibro di James Harden e Russell Westbrook. Adesso non resta altro che aspettare il prossimo 24 gennaio (giorno in cui verranno comunicati i dieci titolari) e a distanza di una settimana anche le riserve, per fare inevitabilmente la conta dei delusi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche