Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Devin Booker-Gorgui Dieng: colpi proibiti in campo e poi via negli spogliatoi

NBA

Prima il faccia a faccia sul parquet, poi la promessa di continuare a litigare anche fuori, con tanto di corsa verso il tunnel degli spogliatoi per provare a colpirsi di nuovo: spettacolo pessimo a Phoenix, con il talentuoso n°1 dei Suns che perde la partita e la faccia

MINNESOTA, SECONDO SUCCESSO IN TRE GIORNI CONTRO PHOENIX

Sembrava davvero complicato per Phoenix trovare un modo per raschiare ancora di più il fondo, ma Devin Booker è riuscito a rendersi protagonista di un episodio da censurare – sintomo di quanto il nervosismo pervada lo spogliatoio dei Suns. Il n°1 della squadra dell’Arizona perde le staffe a metà terzo quarto, sul -20 e con Minnesota in controllo. Faccia a faccia e colpo sul volto di Gorgui Dieng, che resta quasi di sasso, ma indica agli arbitri il gesto da sanzionare. I direttori di gara si prendono il loro tempo e poi decidono di sanzionare entrambi con un doppio tecnico e la conseguente espulsione: il primo per la reazione, il giocatore dei T’Wolves invece per la provocazione seguente al fallo duro commesso su Booker. Una decisione che manda su tutte le furie Dieng, che inizia a urlare di tutto verso il suo avversario, facendogli segno di voler regolare i conti negli spogliatoi: il doppio accesso permette a entrambi di correre in direzioni opposte, per poi incontrarsi nella pancia dell’arena. “Ha provato a fare il gradasso, a urlarmi contro e allora ho deciso di rispondere a tono”, racconta Dieng. “Ha provato a colpirmi per farmi male, tutti hanno visto il gesto. Io non ho dato pugni, né mi sono comportato in maniera scorretta. Il problema è che in questa Lega molti pensano di essere degli uomini duri, quando in realtà non lo sono”. Booker invece è corso via anche davanti ai cronisti, per evitare di aggravare la sua posizione. Dieng ha poi aggiunto durante l'assalto dei reporter in spogliatoio, sorridente: "Volevamo incontrarci per scambiare la maglia, mica per altro". Un modo per stemperare la tensione; meglio evitare una squalifica che complicherebbe la stagione di entrambe le squadre.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.