Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 febbraio 2019

NBA, i Pelicans faranno giocare Davis: "Lui vuole aiutarci, lo facciamo per la Lega"

print-icon

New Orleans ha deciso: nessun riposo programmato per il n°23 che scenderà in campo nelle prossime settimane con la squadra a cui poi dirà presumibilmente addio in estate: "Il nostro obiettivo è quello di preservare l'integrità del gioco e riaffermare i valori della NBA"

QUALE FUTURO PER ANTHONY DAVIS? TUTTI GLI SCENARI

TUTTE I COLPI DI MERCATO CONCLUSI ALLA TRADE DEADLINE

COME CAMBIA L'NBA DOPO LA TRADE DEADLINE

Tutti aspettavano una risposta e, per una volta, New Orleans ha deciso di darla in tempi brevi. Poche ore dopo la chiusura del mercato – e delle trattative con i Lakers – la dirigenza dei Pelicans ha sgomberato il campo da ogni dubbio sul futuro immediato di Anthony Davis. Il n°23 di New Orleans non sa dove giocherà la stagione 2019/20, ma nei prossimi mesi continuerà a scendere in campo con la squadra della Louisiana. Nessun allontanamento forzato dal parquet, né azione preventiva per evitare di imbattersi in un infortunio che potrebbe comprometterne il valore di mercato. La decisione è arrivata dopo che coach Alvin Gentry ha incontrato i dirigenti per decidere come muoversi e riportare in squadra Davis senza che si creino ulteriori tensioni con il resto del roster. Come si legge dal comunicato ufficiale pubblicato anche via social dalla franchigia della Louisiana, il GM Dell Demps ha dichiarato: “Anthony Davis giocherà il resto della stagione 2018/19 con i New Orleans Pelicans: tanti fattori hanno contribuito nel farci prendere questa decisione. In definitiva, il fatto che Davis abbia messo in chiaro che la sua intenzione è quella di giocare e dare alla nostra squadra le migliori opportunità per provare a vincere più gare possibile [che con il senno di poi potrebbe non essere la decisione più saggia, visto che il Draft potrebbe tornare utile in prospettiva già dal prossimo giugno, ndr]. Inoltre, l’obiettivo dei Pelicans è quello di preservare l’integrità del gioco e di allineare i comportamenti della nostra organizzazione con quelle che sono le indicazioni della NBA. Noi crediamo che scendendo in campo, Davis riafferma i valori e i migliori interessi della Lega e dei suoi tifosi. Attendiamo presto il momento di rivedere Davis con l’uniforme dei Pelicans addosso”. Dopo 11 giorni di odissea (che saranno pesati come 11 mesi nella testa della dirigenza Pelicans), tutto sembra rientrato. Almeno fino all’arrivo della prossima finestra di mercato, ma a New Orleans potrebbero già accontentarsi di qualche settimana di respiro. Sperando che un infortunio non complichi di nuovo l’assunto.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi