Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, guai per i Los Angeles Lakers: si allungano i tempi di recupero di Lonzo Ball

NBA

Uno sperone osseo sta complicando il recupero di Lonzo Ball da una brutta distorsione alla caviglia, allungando i tempi di recupero dalle sei settimane inizialmente preventivate. Un brutto colpo per i Lakers, che hanno bisogno di accelerare per rientrare in corsa per i playoff

Secondo l’indicazione di LeBron James, i Los Angeles Lakers hanno attivato la “modalità playoff” – ma con ogni probabilità dovranno fare a meno di un pezzo fondamentale ancora per qualche tempo. Come riportato dal Los Angeles Times, Lonzo Ball è alle prese con uno sperone osseo nella sua caviglia sinistra infortunata un mese fa e i suoi tempi di recupero potrebbero allungarsi rispetto alle sei settimane inizialmente messe in preventivo. Il playmaker dei gialloviola si era infortunato gravemente lo scorso 19 gennaio in una sconfitta con gli Houston Rockets tanto da temere di essersi rotto la caviglia. La radiografia effettuata subito dopo ha però escluso fratture, mentre la risonanza magnetica ha mostrato una lesione al legamento, equivalente a una distorsione di terzo grado alla caviglia. Nonostante il recupero iniziale fosse andato via liscio, nel momento in cui ha cominciato a lavorare sul tapis-roulant anti-gravità ha cominciato a sentire del dolore, venendo limitato nel suo processo di rientro proprio da questo sperone osseo. Si tratta dello stesso problema che ha messo fine alla stagione di John Wall a Washington, anche se la sua situazione – sia fisica che di squadra – era diversa rispetto a quella di Ball, che dovrebbe rientrare prima della fine della stagione.

Come cambiano i Lakers senza Lonzo

“Ci manca uno dei nostri pezzi chiave come Zo, che è un’assenza pesante per noi” ha detto LeBron James commentando la situazione del suo play. “Però stiamo trovando la nostra quadra e non vediamo l’ora di scoprire di cosa siamo capaci”. Almeno prima della pausa per l’All-Star Game, la cosa che di sicuro i Lakers non sono capaci di fare senza Ball è difendere: il rating difensivo dei gialloviola passa da 105.3 a 108.7 quando non è in campo, e prima della gara contro Houston concedevano in media 123 punti a partita. Il problema è che la Western Conference non aspetta nessuno: con tre partite da recuperare per rientrare tra le prime otto, i Los Angeles Lakers non possono fare nient’altro che accelerare anche senza il loro numero 2.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.