Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 marzo 2019

Mercato NBA, Pau Gasol lascia San Antonio e va ai Milwaukee Bucks

print-icon

Il 38enne spagnolo ha raggiunto l'accordo per il buyout con i San Antonio Spurs, che lascia dopo due stagioni e mezzo. Come riportato da ESPN, firmerà fino al termine della stagione con i Milwaukee Bucks, dove giocherà alle spalle di Brook Lopez. Possibile incrocio ai playoff con il fratello Marc a Toronto?

LAKERS KO, MILWAUKEE FESTEGGIA CON BLEDSOE

Se i Milwaukee Bucks potessero far cominciare i playoff in questo preciso istante, di sicuro lo farebbero. Invece purtroppo per loro manca ancora più di un mese prima che si cominci a fare sul serio, e l’obiettivo di coach Budenholzer non può che essere quello di mantenere il più possibile sano questo gruppo di giocatori. In ottica playoff, però, potrà contrare su una freccia in più: è notizia di questa notte riportata da ESPN che Pau Gasol si unirà ai Bucks dopo aver trovato l’accordo per il buyout con i San Antonio Spurs. Il lungo spagnolo aveva ancora 6.7 milioni garantiti sul contratto del prossimo anno ma aveva visto il suo ruolo progressivamente diminuire all’interno della rotazione di coach Popovich, complici anche le 26 partite saltate a inizio stagione per una frattura da stress al piede. I minimi in carriera da 4.2 punti e 4.7 rimbalzi in 12.2 minuti si spiegano anche così, e la sua speranza è che ai Bucks ci sia più spazio alle spalle di Brook Lopez, che al momento sta giocando oltre 28 minuti a sera e va preservato in ottica playoff. Soprattutto, il 38enne Gasol porta una qualità che mancava a Milwaukee, ovverosia l’esperienza: con 136 partite di playoff alle spalle e due titoli NBA con la maglia dei Los Angeles Lakers, Gasol è l’unico giocatore del roster ad aver vinto un anello. Il suo arrivo nella miglior squadra della Eastern Conference, poi, apre uno scenario molto affascinante: una sfida in finale di conference contro il fratello Marc, andato ai Toronto Raptors secondi in classifica a Est. Chissà che le strade dei due non finiscano per incrociarsi a maggio inoltrato.

L’addio tra Gasol e gli Spurs: “Un onore”

L’addio agli Spurs di Gasol è stato consensuale, tanto che entrambe le parti hanno avuto parole al miele per una partnership durata due stagioni e mezza pur senza grandi acuti. “Pau è un individuo eccezionale e un professionista esemplare” ha detto coach Popovich. “Siamo grati per il suo contributo in campo, nello spogliatoio e nella nostra comunità”. “Oggi dico addio agli Spurs” ha scritto invece Gasol in un tweet. “È stato un sogno giocare per una delle franchigie più storiche della NBA e un onore far parte della famiglia degli Spurs. A tutto lo staff, i compagni, gli allenatori, RC [Buford], Pop e, soprattutto, ai tifosi, va il mio ringraziamento per aver reso così speciale questo luogo. #GoSpursGo!”

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi