Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, New York Knicks: James Dolan contestato, caccia il tifoso dal Madison Square Garden

NBA

Il proprietario della squadra di New York, invitato a "vendere i Knicks" mentre usciva dall'arena a margine dell'ennesima sconfitta casalinga, si è fermato a discutere con il contestatore, costretto ad andarsene a casa: "Divertiti a guardare le gare in TV"

FOX RE DI NEW YORK, I KNICKS PERDONO ANCORA

A New York, con tutti i problemi di risultati e di resa sul parquet che si trascinano dietro, non c’era davvero bisogno di aggiungere l’ennesima polemica riguardante James Dolan; il proprietario mai troppo amato dei Knicks e sempre più padre padrone all’interno del Madison Square Garden. L’ultimo episodio spiacevole che lo ha coinvolto ha come al solito il sapore del gossip newyorchese, catturato dalle telecamere dei tanti smartphone sempre accesi e pronti a cogliere ogni dettaglio nell’arena più famosa del mondo della pallacanestro. Dolan stava uscendo dal campo, nel finale di un match che i Kings erano riusciti a riprendersi negli ultimi sei minuti dopo aver tenuto in vita i Knicks. New York ci aveva provato e come spesso è successo quest’anno, non c’era riuscita. Mentre il proprietario stava prendendo la via degli spogliatoi, un tifoso vicino al tunnel ha urlato “vendi la squadra” e Dolan ha colto la palla al balzo, fermandosi a discutere con lui: “Sei un rude”, è stata la definizione data al fan, a cui poi è stato comunicato che i suoi giorni al Madison Square Garden erano terminati. “Divertiti a guardare le partite in TV”, chiosa Dolan, prima di indicare a due uomini della sicurezza il posto in cui era seduto il contestatore. A quel punto il tifoso è stato invitato ad abbandonare l’arena (la partita era praticamente finita) e al momento non risulta chiaro se la decisione sarà effettivamente prorogata dai Knicks, che potrebbero vietare al contestatore di acquistare un altro tagliando in futuro. Il video dell’accaduto, pubblicato da TMZ, ha fatto come al solito molto discutere, sottolineando i metodi molto drastici e poco “democratici” spesso utilizzati dal proprietario dei Knicks, costringendo poi gli addetti stampa del Madison Square Garden a ribadire in un comunicato ufficiale: “Le nostre linee guida ci portano a perseguire tutte le persone che continuano a manifestare mancanza di rispetto e di disprezzo nei confronti di altri, a quelli chiederemo di non ritornare più a trovarci”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.