NBA, i playoff stanno per iniziare: registratevi e compilate il vostro bracket

NBA

Volete sfidare amici e appassionati NBA con le vostre previsioni sui playoff? Da oggi potete farlo su skysport.it: basta registrarsi e compilare il proprio bracket. Ecco tutte le istruzioni del caso

IL TABELLONE DEI PLAYOFF NBA

Con la fine della regular season, è tutto pronto per l'avvio dei playoff: Danilo Gallinari sfiderà i campioni in carica di Golden State, Marco Belinelli invece se la vedrà con Denver. E poi Houston finita al quarto posto, i Pistons qualificati soltato dopo l'ultima sfida vinta a New York e tantissimi incroci molto stimolanti. L'occasione migliore per mettersi alla prova e pronosticare come andranno le cose, sfidando gli amici grazie alla piattaforma online a disposizione su NBA.com, dove poter compilare il vostro bracket e verificare poi come sono andate le cose - modificando all'occorrenza le vostre previsioni. Lo so, proprio come accade dall'altra parte dell'oceano. Vi state chiedendo come fare come?

Il primo passo è semplicissimo: occorre registrarsi all’indirizzo www.nba.com/playoffs/bracketchallenge, con la possibilità anche di creare la propria lega privata, compilando il bracket prima dell'inizio del primo turno - sabato 13 aprile - e concorrere così al punteggio massimo ottenibile (che è di 3.200 punti). Resta possibile iscrivere il proprio bracket o la propria lega privata fino alla fine del primo turno/all’inizio delle semifinali di conference, ma così facendo non si potrà concorrere per il punteggio massimo. Anche una volta iscritto il proprio bracket, è comunque possibile cambiare le proprie previsioni: lo si può fare tutte le volte che si vuole (restando in corsa per il punteggio massimo, 3.200 punti) prima del via dei playoff, ma lo si può fare anche a playoff iniziati. Si possono infatti modificare i pronostici su qualsiasi serie non sia ancora cominciata, ma ogni modifica avrà un impatto sul numero di punti che potrai ottenere per una previsione corretta, mentre non è possibile modificare il pronostico su una singola serie quando questa è già iniziata.

Un bracket perfetto – compilato prima del via dei playoff e tutto giusto, tanto per le squadre vincenti previste serie per serie che per il numero di partite (da 4 a 7) necessarie al passaggio del turno (e quindi il punteggio della serie, da 4-0 a 4-3) – può garantire fino a 3.200 punti. Il punteggio massimo viene così ottenuto: un massimo di 100 punti per ogni sfida di primo turno (sono 8 serie, totale punteggio massimo: 800 punti); un massimo di 200 punti per ogni serie di semifinale di conference (sono 4, totale sempre a 800 punti); un massimo 400 punti per ogni finale di conference (sono 2, totale invariato, ancora 800 punti); e poi un massimo di 800 punti per le finali NBA.

Regolamento bracket NBA 2019: come funziona

Qualche esempio per chiarire al meglio il regolamento

-          un bracket è perfetto (3.200 punti) se vengono indovinati sia il vincitore di ogni serie che il numero di partite necessarie per determinare il risultato finale di ciascuna serie, prima dell’inizio dei playoff.

-          Per ogni turno aggiuntivo in cui il pronostico viene modificato, si perdono 100 punti (esempio: cambiando il pronostico sulle finali di conference durante il primo turno, si possono ottenere solo 300 punti in quella serie. Se lo si cambia durante le semifinali di conference, se ne ottengono solo 200).

-          Se viene indovinato solo il vincitore della serie (e non il numero di partite nella serie), si ottiene la metà dei punti a disposizione per quella serie (esempio: se si sceglie Golden State vincitori della loro serie di primo turno in 4 partite, ma gli Warriors vincono in 5, si ottengono 50 punti invece di 100).

-          Se si cambia idea su un proprio pronostico, lo si modifica, ma poi si seleziona nuovamente la prima scelta, si viene penalizzati (esempio: prima dell’inizio dei playoffs si seleziona Golden State come vincente sia al primo turno che poi in semifinali di Conference. Golden State vince il primo turno ma si sceglie di cambiare ugualmente pronostico e selezionare la squadra avversaria come vincente della semifinale di conference. Nel caso si scegliesse di tornare sui propri passi e selezionare nuovamente Golden State, si ottengono meno punti come risultato delle modifiche effettuate.

Il criterio ultimo per selezionare un vincitore – in caso di parità nel punteggio finale – è quello della data di iscrizione (chi si è iscritto per primo vince).

I più letti