Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA: i verdetti e cosa resta da decidere nell'ultimo giorno di regular season

NBA

Detroit si avvicina alla qualificazione: basterà vincere contro New York per garantirsi un posto ai playoff. Orlando-Charlotte è la sfida a cui guarderanno i Pistons: un passo falso dei Magic gli regalerebbe la settima piazza, nonostante il successo degli Hornets. A Ovest il tabellone è tutto da disegnare

Segui questa notte su Sky Sport NBA "Diretta Basket", la lunga diretta dai campi per non perdersi nulla della corsa ai playoff   

DIRETTA BASKET: SEGUI L'ULTIMA NOTTE NBA SU SKY SPORT

PARTONO I PLAYOFF: UNA GARA IN STREAMING NEL WEEKEND

ISCRIVITI E COMPILA IL TUO BRACKET

L’addio di Dwyane Wade rende meno amara l’aritmetica certezza di non partecipare ai playoff tra tre giorni. Il successo di Miami contro Philadelphia infatti non basta agli Heat, che dovevano sperare in un doppio passo falso dei Pistons; sprofondati sul -22 in casa contro Memphis e protagonisti di una rimonta che in Michigan non si vedeva da un bel po’ di anni. Detroit avvicina così una qualificazione che deve sigillare con un successo nell’ultima notte di regular season contro New York al Madison Square Garden. Non un’impresa titanica, ma dopo lo spavento preso con i Grizzlies toccherà andarci con i piedi di piombo. A sperare alle spalle di Blake Griffin e compagni ci sono gli Hornets di Kemba Walker, autore di 23 punti nel comodo successo contro Cleveland che tiene in vita Charlotte. L’incrocio contro Orlando deciderà la conformazione della parte bassa del tabellone a Est: i Magic infatti hanno il tiebreaker a sfavore contro Detroit e dunque un passo falso contro gli Hornets potrebbe coincidere con l’ottavo posto della Eastern Conference. Charlotte invece non ha alternative, ma un compito chiaro: vincere e sperare che Detroit non lo faccia. Spettatrice interessata di tutto questo è Brooklyn, che in caso di sconfitta contro Miami – che ormai non ha più nulla da giocarsi – e contemporanea vittoria di Orlando potrebbe scivolare al settimo posto. Philadelphia o Toronto, questo il destino che i Nets dovranno “scegliere” di affrontare tra meno di quattro giorni nel primo turno playoff.

A Ovest soltanto Golden State e Utah conosco la loro posizione

Il turnover degli Warriors non cambia invece la sostanza per i campioni in carica, almeno nel risultato per Golden State; spaventata dal problema alla caviglia di Steph Curry, ma vincente anche a New Orleans nonostante il primato già acquisito a Ovest. Denver e Houston perdono entrambe, lasciando ancora aperta la corsa al secondo posto: i Rockets hanno concluso la loro stagione con un record di 53-29, una sconfitta in più dei Nuggets impegnati in casa contro i T’wolves. Una partita meno epica di quella che la scorsa stagione risultò essere un vero e proprio spareggio playoff. Questa volta la squadra del Colorado deve vincere per tenersi stretta la seconda piazza, altrimenti il fattore campo in un’eventuale semifinale sarà a favore dei texani. La beffa per i Rockets invece potrebbe arrivare da un successo dei Blazers: con la vittoria di Portland contro Sacramento, Houston scivolerebbe alle spalle della squadra dell’Oregon, in svantaggio negli scontri diretti contro Denver. Un bel caos insomma. E cosa succede nel caso di vittoria Portland e sconfitta Nuggets, ossia arrivo a tre con lo stesso record? Vale il record complessivo negli scontri diretti tra le tre squadre – visto che i tiebreaker sono equamente divisi e tutte sono prime nella loro division: in quel caso Houston sarebbe seconda (4-3), Denver terza (4-4) e Portland quarta (3-4). In sostanza i Blazers per arrivare terzi devono fare il tifo anche per i Nuggets – sì, è molto complicato il mondo NBA. Utah invece è tranquilla del suo aritmetico quinto posto, mentre alle sue spalle scenderanno in campo OKC (a Milwaukee), San Antonio (contro Dallas) e L.A. (in casa con Utah). Tre vittorie lasciano l’ordine così com’è, mentre una sconfitta dei Thunder potrebbe farli piombare all’ottavo posto (scontri diretti a sfavore contro Clippers e Spurs). Nel caso di arrivo a tre con il record di 48-34 sarebbe San Antonio a salire al sesto posto, Clippers settimi e Thunder ottavi. Una situazione complicata anche in questo caso; meglio godersi diretta basket su Sky Sport NBA e vedere come va a finire.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.