Playoff NBA, Toronto-Orlando 115-96: Leonard quasi perfetto, i Raptors chiudono la serie

NBA

Con 27 punti di Kawhi Leonard e 24 di Pascal Siakam, i Toronto Raptors si sbarazzano degli Orlando Magic vincendo la prima serie della loro storia in cinque partite. Al secondo turno affronteranno i Philadelphia 76ers

PAZZESCO LILLARD: 50 PUNTI E CANESTRO SULLA SIRENA CHE ELIMINA OKC

DENVER SPAZZA VIA GLI SPURS: 3-2 NELLA SERIE

SIXERS DOMINANTI, PHILA ELIMINA I NETS

VIDEO.TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Toronto Raptors-Orlando Magic 115-96

La storia dei Toronto Raptors ai playoff non è mai stata particolarmente fortunata, né dominante. È comunque curioso che per loro questa gara-5 rappresenti un momento a suo modo storico: la quarta vittoria consecutiva ai playoff rappresenta un record per loro, così come il fatto che siano riusciti a chiudere una serie in sole cinque partite (in passato solo vittorie in sei o sette partite). E anche nel corso della gara hanno aggiunto un paio di record ai loro libri di storia: innanzitutto i 34 assist raccolti su 41 canestri segnati, sintomo che l’attacco ha funzionato alla grande; ma anche i 37 punti di vantaggio toccati nel corso della gara, sintomo che non c’è mai stata davvero partita. I Raptors infatti hanno cominciato fortissimo chiudendo il primo quarto sul 35-19 guidati da 12 dei 14 punti di Kyle Lowry, che poi ha passato il resto della gara a imbeccare i suoi compagni distribuendo 9 assist. Buona parte di questi è finito nelle mani dei due migliori marcatori dei canadesi: Kawhi Leonard ha giocato una partita pressoché perfetta con 27 punti e 7 rimbalzi, frutto di 8/11 al tiro di cui 5/5 da tre punti più 6/6 ai liberi in 32 minuti, chiusi con +38 di plus-minus; Pascal Siakam ne ha aggiunti 24 con 6 rimbalzi, confermando ancora una volta la sua crescita inarrestabile. Per il quarto anno consecutivo i Raptors raggiungono così il secondo turno per il quarto anno consecutivo, dove affronteranno i pericolosi Philadelphia 76ers: “Sarà una grande serie” ha avvertito coach Nick Nurse. “Ovviamente affrontiamo una squadra fisicamente enorme, a partire da Embiid là in mezzo. Ma sono grossi in tutte le posizioni”.

Orlando tradita dall’attacco, ma stagione positiva

Quello che non sono stati in questa serie gli Orlando Magic, che dopo il sorprendente successo in gara-1 sono stati facilmente gestiti dalla difesa dei Raptors. La squadra di coach Clifford nelle ultime quattro gare non ha mai superato quota 96 punti, finendo per due volte con meno di 85, sintomo che il talento offensivo di questo roster non è abbastanza per fare strada ai playoff. In questa gara-5 sono stati cinque i giocatori in doppia cifra guidati dai 15 di D.J. Augustin, ma il loro 32/83 dal campo (38%) e soprattutto il 9/34 da tre (26%) racconta bene le loro difficoltà offensive. “Dopo gara-1 non siamo mai riusciti a gestire il pallone come è necessario contro una difesa come la loro. Per me è stato il fattore più grande” ha commentato coach Clifford, che comunque può essere soddisfatto per aver riportato i Magic ai playoff per la prima volta dal 2012. Quello che riserverà l’estate — quando Nikola Vucevic e Terrence Ross saranno free agent — è tutto da scoprire, così come bisognerà capire cosa potrà uscire da due talenti giovani come Markelle Fultz e Mo Bamba. Ma per quello c’è ancora tempo.

I più letti