Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA, Philadelphia-Toronto 94-99 gara-4: 39 di Leonard danno ai Raptors il 2-2

NBA

Una prestazione mostruosa di Kawhi Leonard (39 punti con soli 20 tiri, con 5/7 da tre punti) firmano la vittoria esterna di Toronto, che si riprende il vantaggio del fattore campo impattando la serie sul 2-2. Non basta ai Sixers un ottimo Butler da 29 punti e 11 rimbalzi

IL TABELLINO

VIDEO.TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Philadelphia 76ers-Toronto Raptors 96-101

Il primo tempo

Solo 12 punti di media con meno del 35% al tiro e l’11% da tre: finora non è la serie di Kyle Lowry, che però parte forte, con 3/3 al tiro e 7 punti nei primi minuti, insieme anche a 3 assist. Altri 7 li mette Kawhi Leonard e Toronto – nonostante Pascal Siakam (comunque in campo) sbagli i suoi primi sette tiri della serata – prende il primo vantaggio, 22-11, dopo un parziale di 13-0. Philadelphia però reagisce con un break di 8-0, e così alla fine del primo quarto lo svantaggio dei padroni di casa è di soli tre punti, 21-24, con un Jimmy Butler già a quota 7 ma Tobias Harris e Ben Simmons impalpabili (2/9 combinato per i due). Sono però proprio di Harris i primi due canestri dei Sixers nel secondo quarto, cui risponde con 4 punti Marc Gasol dall’altra parte. Toronto tira tanto ma malissimo da tre punti, con i Sixers che sfidano apertamente sia Siakam che Ibaka, ma riescono comunque a restare davanti anche per gran parte del secondo quarto, anche se il rientro in campo di Joel Embiid (due stoppate da una parte, un bell’assist per Simmons dall’altra) spinge Philadelphia più vicina agli ospiti. Una tripla di Jimmy Butler porta i suoi a -3, ma il vero protagonista sul finire del primo tempo è sempre Kawhi Leonard, che all’intervallo è già in doppia doppia con 17 punti e 10 rimbalzi in una gara nervosa dal punteggio basso, 47-45 Raptors alla pausa lunga. Gli ospiti tirano solo 5/21 dall’arco ma non fanno tanto meglio i padroni di casa con 4/13, trascinati ancora una volta da Butler (14 per lui) e con un Embiid il cui ruolino di marcia sembra avvicinarlo a una tripla doppia (solo 6 punti con 1/4 al tiro per il centro dei Sixers, ma 5 rimbalzi, 4 assist e anche 2 stoppate).

Il secondo tempo

Escono meglio dagli spogliatoi gli uomini di coach Brett Brown, che con 4 punti in fila si affacciano davanti, il sorpasso segnato da una schiacciata di un Ben Simmons fin a questo momento poco efficace. I punti ma ancora più l’attività di J.J. Redick e soprattutto di Butler e trascinano Philadelphia davanti anche di 6 punti ma la ricetta dei canadesi per restare a contatto è sempre la stessa, quella di affidarsi a Leonard, che ha già 25 punti (con solo 14 tiri) quando manca ancora metà terzo quarto. Pascal Siakam trova il primo canestro della sua partita dopo otto errori con 4:15 da giocare nella terza frazione, canestro che riporta davanti Toronto, ma le due squadre vanno all’ultima pausa in perfetta parità, 75-75, con un protagonista assoluto (un Leonard da 31 punti e 11 rimbalzi con 11/16 al tiro e 4/5 dall’arco – 4/22 il resto dei suoi compagni) ma i Sixers comunque vivi, soprattutto con Butler ma con un Tobias Harris finalmente entrato in partita. Nei primi minuti dell’ultimo periodo Nick Nurse schiera insieme i suoi tre lunghi (Marc Gasol, Paskal Siakam e Serge Ibaka) ma Butler continua a far male ai canadesi, tanto in attacco (con una tripla fortunosa di tabella) che in difesa. Si segna poco e si sbaglia tanto quando si va verso il rush finale della partita, con il punteggio sempre in sostanziale equilibrio finché ancora Leonard prova a caricarsi i Raptors sulle spalle con 4 punti in fila, che danno per un attimo il +4 agli ospiti prima dell’immediata tripla del solito Redick (la quarta della serata) che mantiene a contatto Phila. I punti consecutivi di Leonard diventano 7 con la tripla fondamentale a un minuto dalla fine in faccia a Joel Embiid e sommando i due liberi di Danny Green il vantaggio dei canadesi diventa di 6 punti a 38 secondi dalla fine. Philadelphia affida il tiro più importante della serata a Joel Embiid da otto metri, solo il settimo della sua serata: anche questo, come altri quattro, non trova il bersaglio (ma il centro contribuisce con 7 assist, 7 rimbalzi, 2 recuperi e 2 stoppate ai suoi soli 11 punti, uno in più di quelli di Simmons) e per i padroni di casa è la fine delle speranze: gara-4 è dei Raptors, che vincendo si riprendono il vantaggio del fattore campo cavalcando un mostruoso Kawhi Leonard: per il n°2 di Toronto ci sono 39 punti, 14 rimbalzi e 5 assist con soli 20 tiri (13 dei quali segnati) e 5/7 dall’arco, ma coach Nurse trova anche 16 punti da Marc Gasol e altri tre giocatori in doppia cifra (Lowry, Ibaka e Green). Ai Sixers non bastano i 29 punti con 11 rimbalzi di un ottimo Jimmy Butler e i 19 di Redick. La serie torna in Canada sul 2-2.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche