Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA, Kevin Durant, l'infortunio è più serio del previsto: fuori altre due gare

NBA

Il recupero del n°35 di Golden State è più lento del previsto, ma sul parquet non sembra esserci necessità di correre rischi a ogni costo: per questo Durant resterà a San Francisco ad allenarsi e non seguirà la squadra a Portland per le due sfide in trasferta

BLAZERS, OCCASIONE PERSA: VINCE GOLDEN STATE, È 2-0

Ha fatto una breve apparizione davanti alle telecamere: cappuccio nero calato sulla testa e sorriso rivolto nel tunnel ai suoi compagni che rientravano negli spogliatoi. “Ottimo lavoro, ragazzi”: Kevin Durant è uno spettatore privilegiato di queste prime due partite della serie, più in generale delle ultime quattro degli Warriors a cui è stato costretto a rinunciare causa infortunio. Il polpaccio destro di KD infatti fa ancora i capricci e il n°35 degli Warriors è così costretto a restare tumulato nella pancia della Oracle Arena a seguire con ansia e coinvolgimento i suoi compagni. Anche stavolta ci ha pensato Steph: 37 punti in 39 minuti, con un finale in cui Iguodala e Green hanno chiuso i conti. Da quando Durant si è fermato, Golden State ha sempre vinto. No, l’aritmetica in questo caso non conta, non c’è nesso logico tra i due eventi, nonostante fosse importante per i bi-campioni in carica dimostrare di non essere dipendenti dall’All-Star ex Thunder. La notizia della serata che lo riguarda però è un’altra: Durant infatti si è sottoposto a tutti gli accertamenti previsti a una settimana dall’infortunio e la guarigione in realtà va più a rilento del previsto. Per questo si è deciso di tenerlo fuori anche nelle due sfide di Portland, permettendogli di evitare la trasferta e continuare con il lavoro di recupero a San Francisco. L’intenzione è quella di non forzare in alcun modo i tempi per il rientro – anche perché la squadra sta rispondendo alla grande sul parquet – e di fare ulteriori controlli tra sette giorni. “L’infortunio è un po’ più serio di quanto avessimo pensato nelle prime ore, per questo dobbiamo aspettare di vedere come evolverà la situazione”, è il commento di coach Kerr a margine di gara-2. Nel comunicato ufficiale si legge che “Durant ha fatto dei buoni progressi rispetto all’inizio del programma di riabilitazione avviato una settimana fa. A questo punto però, KD non è ancora pronto per ritornare a fare lavoro sul campo in allenamento”. Curry e compagni insomma, dovranno continuare a fare a meno di lui per un po’.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.