NBA Finals, League Pess: gara-1 vista da Davide Pessina

NBA

VIDEO. Dopo ogni partita delle finali NBA, il punto di Davide Pessina secondo tre punti di vista: quello generale, quello dei Toronto Raptors e quello dei Golden State Warriors. Gara-1 ha dato un segnale chiaro: "Toronto è pronta, sembra che abbiano sempre giocato partite del genere"

“Toronto è pronta, sembra che abbiano sempre giocato partite del genere”. Davide Pessina, voce di Sky Sport, commenta così il dopo gara-1, impressionato dalla compostezza con cui i Raptors — alla prima apparizione in finale NBA della loro storia — hanno tenuto testa ai campioni NBA in carica. A colpirlo “la maturità, la tranquillità” dimostrate “e la capacità di non scomporsi anche quando Golden State nel quarto quarto si è fatta sotto [fino al -3 sul 90-87, ndr]”. “La serie ora promette davvero molto bene”. Pessina riassume così le chiavi della vittoria dei canadesi in gara-1: “La loro grande difesa a metà campo che ha innescato la transizione: hanno corso tantissimo, anche da canestro subìto, per paradosso”. E poi, ovviamente la prestazione superlativa “dell’ex seminarista del Camerun, ‘Spicy P’, Pascal Siakam, partito forse un po’ incerto, nel secondo tempo ha spaccato in due la gara”. Una gara vinta che dà fiducia agli uomini di coach Nurse: “Non penso credano di avere la serie in mano ma ora sono convinti di potersela davvero giocare fino in fondo e avere questa certezza è fondamentale”. Analizzata dal punto di vista dei campioni NBA, invece, la partita inaugurale della serie di finale lascia qualche ombra in più. Pessina concede a Steph Curry e compagni l’alibi di un riposo (forzato) davvero lungo, tra la finale di conference vinta contro Portland e la sfida ai Raptors: “Nove giorni sono davvero tanti, tantissimi, per gente abituata a giocare ogni due-tre giorni al massimo”. Poi mette l’accento su “un problema endemico di questi Warriors: una certa leggerezza, superficialità, causa prima di tante palle perse che hanno portato a tanti punti in contropiede per Toronto [ben 24, ndr]”. Male anche “la transizione difensiva, così come la ricerca di una giocata difficile, complicata anche quando magari non ce n’era bisogno”. “Ma Golden State ha la capacità di salire di livello a seconda dell’importanza delle partite, per cui gara-2 si preannuncia davvero molto ma molto interessante”. E l’appuntamento è come al solito live domenica notte a partire dalle 2.00, quando proprio Davide Pessina, in compagnia ovviamente di “The Voice”, Flavio Tranquillo, commenterà su Sky Sport NBA il secondo episodio di queste finali NBA che vedono (forse a sorpresa) davanti Toronto 1-0.

I più letti