Please select your default edition
Your default site has been set for 7 days

Mercato NBA, niente buyout per Andre Iguodala: Memphis cerca la trade

NBA

Contrariamente a quanto si pensava, i Memphis Grizzlies non intendono tagliare Andre Iguodala ma cercheranno di scambiarlo sul mercato. Su di lui ci sarebbero gli Houston Rockets e i Dallas Mavericks

TUTTE LE FIRME DEI FREE AGENT 2019

I FREE AGENT ANCORA SENZA SQUADRA

Quando i Golden State Warriors sono stati costretti a sacrificare Andre Iguodala per poter completare la sign & trade per D’Angelo Russell, in molti hanno lodato l’opportunismo dei Memphis Grizzlies per essersi assicurati non tanto il veterano, quanto la prima scelta 2024 solo leggermente protetta dei vice-campioni in carica. Ora però i Grizzlies sono intenzionati a ottenere ulteriori asset anche da Iguodala: contrariamente a quanto si pensava inizialmente, la franchigia del Tennessee non intende tagliare il contratto di Iguodala (che il prossimo anno guadagnerà 17.2 milioni di dollari) ma vuole bensì esplorare ogni possibilità di cederlo sul mercato in cambio di qualcosa, probabilmente scelte al Draft. Secondo quanto riportato da ESPN, tra le squadre interessate ai servigi del tre volte campione NBA ci sono i Dallas Mavericks e gli Houston Rockets, due squadre che lo hanno cercato nel 2013 e nel 2017, ovverosia le ultime due volte che Iggy è stato free agent. Il fatto che Iguodala possa essere scambiato, presumibilmente a una contender o comunque a una squadra da playoff, è una pessima notizia soprattutto per i Los Angeles Lakers, favoriti in caso di taglio per il rapporto strettissimo tra Iguodala e Rob Pelinka, che era suo agente prima di diventare general manager dei gialloviola. In caso di scambio, però, l’unica possibilità per i Lakers è quella di assorbirlo nello spazio salariale a disposizione nel malaugurato caso in cui Kawhi Leonard decidesse di restare a Toronto o di andare ai Clippers, ma è chiaro che l’opzione più semplice sarebbe stata dargli un contratto al minimo salariale dopo il buyout. Ora non è più un’opzione percorribile, e l’unica certezza è che il veterano non giocherà per i giovani Grizzlies: scoprire il suo futuro sarà uno dei temi dei prossimi giorni di free agency.

I più letti