Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, un altro Antetokounmpo ai Milwaukee Bucks: biennale a Thanasis

NBA

I Milwaukee Bucks hanno firmato Thanasis Antetokounmpo, fratello maggiore di Giannis, con un contratto biennale da tre milioni di dollari complessivi, pari al minimo salariale. Il suo contratto scadrà insieme a quello del fratello, che può estendere il suo accordo nell’estate del 2020

Tutti sanno quanto il rapporto tra Giannis Antetokounmpo e la sua famiglia sia fondamentale per il neo-MVP della lega. Lo sanno bene anche i Milwaukee Bucks, che devono aver pensato che due Antetokounmpo siano meglio di uno: la franchigia del Wisconsin infatti ha messo sotto contratto il fratello maggiore di Giannis, Thanasis, con un contratto di due anni da tre milioni di dollari complessivi, pari al minimo salariale per giocatori dell’esperienza del greco. Il suo passato in NBA, infatti, si ferma a soli tre minuti disputati nel 2016 con la maglia dei New York Knicks, prima di tornare in Europa per tre stagioni dove si è affermato con la maglia del Panathinaikos. Le sue prestazioni in patria gli sono valse un contratto biennale totalmente garantito che “curiosamente” si allinea con quello del fratello Giannis, anche lui in scadenza nel 2021. Ed è inevitabile pensare che la dirigenza di Milwaukee abbia bene in testa quella data, visto che il suo rinnovo sarà cruciale per il futuro della franchigia: già nell’estate del 2020 i Bucks potranno offrirgli un’estensione di contratto al “super-max” vicina ai 250 milioni di dollari per cinque anni, ma per convincerlo serviranno anche i risultati di squadra nella prossima stagione, molto probabilmente un viaggio fino alle finali NBA. Farlo con il fratello al suo fianco è un incentivo in più per dimostrare quanto la dirigenza ha a cuore il futuro dell’MVP.

La carriera di Thanasis Antetokounmpo

Classe 1992, Thanasis si era inizialmente dichiarato per il Draft 2013 insieme al fratello prima di ritirare la sua candidatura, venendo poi scelto (dopo un anno di D-League con i Delaware 87ers) con la scelta numero 51 dai New York Knicks. Nel gennaio 2016, dopo aver giocato con i Westchester Knicks della D-League, ha fatto il suo debutto in NBA contro i Phoenix Suns chiudendo con due punti in tre minuti e ha giocato di nuovo contro Golden State per 4 minuti con 4 punti, ma è stato poi tagliato l’8 febbraio (per la rabbia del fratello minore, già diventato giocatore di riferimento ai Bucks). Successivamente ha giocato in Spagna nella Lega ACB e nelle ultime due stagioni ha vinto due titoli con il Panathinaikos, venendo nominato per due volte MVP dell’All-Star Game. Estremamente fisico ed esplosivo, può rappresentare un’opzione nei ruoli di ala per coach Mike Budenholzer, anche assieme al fratello, nonostante le sue mancanze al tiro potrebbero essere un problema per una squadra che fa del tiro da tre punti una condizione tecnica necessaria per stare in campo attorno a Giannis.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche