Please select your default edition
Your default site has been set for 7 days

NBA, il tributo dei Rockets a Chris Paul nella sua prima da ex. VIDEO

NBA

Prima della palla a due contro Oklahoma City gli Houston Rockets hanno dedicato un video tributo a Chris Paul, alla prima partita contro la sua ex squadra. Paul, due anni in maglia Rockets, ha poi chiuso con 15 punti nella sconfitta 116-112 dei suoi Thunder

Chris Paul ha giocato le sue prime sei stagioni NBA a New Orleans. Poi altre sei a L.A., sponda Clippers, e le ultime due a Houston. Dove nella notte è tornato, da ex, per la prima volta. Pur giurando che quella contro i Rockets fosse “semplicemente una partita, una gara come le altre”, le attenzioni del pubblico del Toyota Center erano tutte per il n°3 dei Thunder: “Parlo ancora quasi ogni giorno con Tuck [P.J. Tucker], con Gary Clark – spero di non metterli nei guai rivelandolo”, ha fatto sapere con un sorriso. “Parlo spesso anche con Russ[ell Westbrook]. Sono un’ottima squadra, Russ gli dà una marcia in più”, il parere – onesto e come tale da ammirare – di Paul. Che di Houston mantiene comunque ottimi ricordi: “I tifosi sono sempre stati super con me e con la mia famiglia, così come tutto lo staff della squadra. Ci sono persone qui che sono diventate come membri della mia famiglia, per cui cerco di restare in contatto il più possibile con loro. È gente genuina, vera”. A cui Chris Paul, da agonista vero, ha provato fino all’ultimo a dare un dispiacere, guidando i suoi Thunder alla vittoria: sua la tripla a 130 secondi dalla fine per il -3 di OKC, ma non è bastato. A festeggiare i suoi ex compagni e la sua ex squadra: forse, per una volta, un ko che brucia meno di altri.

I più letti