Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, DeRozan non ha dubbi: "Harden potrebbe segnare 100 punti, se lo volesse"

NBA

La guardia dei San Antonio Spurs, cresciuto insieme a James Harden nell’area metropolitana di Los Angeles, ha avuto parole di elogio per la stella di Houston: “Se si impegnasse per segnarne 100 potrebbe riuscirci. Non mi sorprende quello che sta facendo: è sempre stato in grado di segnare tanti punti”

L’inizio di stagione a quasi 40 punti di media di James Harden ha fatto girare la testa a molti anche all’interno della NBA. Uno di quelli che meno si è sorpreso dell’esplosione offensiva del Barba, però, è DeMar DeRozan: i due si conoscono da tantissimo tempo, da quando si sfidavano al liceo e si incontravano nei playground di Los Angeles tra Compton e Lakewood. E secondo DeRozan nulla è precluso al suo amico/rivale: “Sono abbastanza sicuro che se si impegnasse per fare solo quello, potrebbe segnare 100 punti [in una partita]”. Un record ancora intoccabile per tutti, considerando che sono passati 13 anni da quando Kobe Bryant ci si avvicinò più di tutti mettendone 81 contro i Toronto Raptors, ma è difficile credere che ci siano limiti a quanto sta facendo Harden. Contro Atlanta ha realizzato 60 punti in tre quarti con soli 25 tiri, il primo giocatore a segnare così tanto prendendosi così poche conclusioni dal campo. Contro San Antonio invece ne ha messi 50 firmando un nuovo record con 24 tiri liberi a segno su 24, superando il 23/23 di Dominique Wilkins nel 1992 e pareggiando il 24/24 di Dirk Nowitzki nelle finali di conference del 2011 contro Oklahoma City. Se trovasse una serata straordinaria da tre punti e con l’obiettivo in testa di segnarne 100 (quindi senza smazzare assist ai compagni ma impegnandosi solo su quello), Harden potrebbe quasi pensare di rendere realtà la previsione di DeRozan. “Quello che sta facendo non si è mai visto” ha detto Austin Rivers. “Ne ha fatti 60 senza neanche giocare nel quarto periodo. Ditemi un altro giocatore in grado di farlo”.

Le lamentele del tifoso Spurs e la risposta piccata del Barba

La partita contro San Antonio è poi andata male per Harden, che per tre volte non è riuscito a segnare nel finale dei regolamentari e dei supplementari per portare i suoi al successo, commettendo sfondamento proprio su DeRozan al termine del secondo overtime. Durante la gara, poi, c’è anche un curioso episodio accaduto con un tifoso: nel primo quarto, all’ennesimo viaggio in lunetta del Barba, dagli spalti è arrivato un “Nessuno è qui per vedere una gara di tiri liberi”. Harden, piccato, ha risposto per le rime: “Nessuno vuole vedere neanche dei falli, dannazione”. Come a dire: se continuano a farmi fallo perché non sanno come fermarvi, prendetevela con gli Spurs. Che però poi hanno avuto l’ultima parola, sempre che il suo canestro “fantasma” non cambi la storia della gara.

NBA: SCELTI PER TE