Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Portland è convinta: garantito il contratto di Carmelo Anthony fino a fine anno

NBA
©Getty

I Portland Trail Blazers hanno deciso di garantire il contratto di Carmelo Anthony fino al termine della stagione. La squadra avrebbe avuto ancora un mese per decidere se farlo, ma si è convinta dopo i risultati di questo suo inizio incoraggiante: “È stata una ventata di aria fresca di cui avevamo bisogno” ha detto coach Stotts

Il ritorno di Carmelo Anthony è sicuramente una delle storie più interessanti di questo primo quarto di regular season. Dopo oltre un anno fuori dalla NBA, il 35enne Melo ha firmato un contratto al minimo salariale con i Portland Trail Blazers che sarebbe rimasto non garantito fino al 7 di gennaio, ma che - come riportato da ESPN - la dirigenza ha deciso di garantire con oltre un mese di anticipo, convinta dell’apporto dato finora dal dieci volte All-Star che ha anche vinto il premio di giocatore della settimana per la Western Conference. “Melo è stato strepitoso per noi” ha detto l’allenatore Terry Stotts in un’intervista a ESPN Radio. “Si sta godendo l’esperienza ed è stata una ventata di aria fresca di cui avevamo bisogno”. A impressionare Stotts è soprattutto la resistenza mostrata finora dal futuro Hall of Famer, che sta tenendo medie da 17 punti, 6 rimbalzi e 1.8 assist a partita. “Avevamo messo un limite al suo minutaggio nelle prime gare perché non sapevamo in che condizioni era, ma ora ne gioca 32-35 a partita senza problemi. Rimanere fuori dalla NBA per un anno ed essere in grado di giocare 35 minuti produttivi in questa lega per me è straordinario”. Un effetto positivo confermato anche dai differenziali su 100 possessi tra quando è in campo e quando non c’è: +7.1 nei 248 minuti con lui (migliore di squadra dopo l’infortunato Zach Collins, che però ha giocato solo 86 minuti), -7.1 nei 138 senza Melo (peggior dato di squadra). Per ora con Anthony i Blazers hanno battuto solo squadre sotto il 50% di vittorie (due volte i Bulls, una volta i Thunder e una i Kings), perdendo invece con Bucks e Clippers oltre che coi Pelicans e i Cavs. Ma rispetto al tremendo inizio di stagione dei Blazers qualcosa sembra essere cambiato: la gara contro i Los Angeles Lakers della notte tra venerdì e sabato potrebbe dirci se Carmelo Anthony può rappresentare la svolta per questi Blazers.

I più letti