Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Christmas Day, Golden State sorprende Houston 116-104: che crollo di Houston

NBA
©Getty

In tutta la stagione i Golden State Warriors non avevano mai vinto contro una squadra sopra il 50% di successi. Ci riescono nella partita di Natale, mandando in tilt l’attacco di Houston nel secondo tempo (solo 36 punti) e vincendo grazie a un quintetto tutto in doppia cifra. Male Harden, tenuto a 24 punti e 11 assist dai continui raddoppi della difesa guidata da Draymond Green

E chi avrebbe mai detto che la gara sulla carta meno equilibrata del Christmas Day si sarebbe rivelata quella più sorprendente? I Golden State Warriors si regalano un Natale felice battendo gli Houston Rockets, portando a casa il primo successo contro una squadra sopra il 50% in tutta la stagione. Merito di un quintetto tutto in doppia cifra, guidato dai 22 con 15 rimbalzi di Damion Lee, dei 20 di D’Angelo Russell e Draymond Green (anche 11 rimbalzi) e dai 18 di Glenn Robinson III, a cui si uniscono i 10 di Willie Cauley-Stein. A fare la differenza, però, è stata la difesa di Golden State, capace di mandare completamente in tilt l’attacco di Houston: dopo aver concesso 39 punti nel secondo quarto ed essere andati all’intervallo sotto di 4 lunghezze, gli Warriors hanno tenuto i Rockets a 36 punti in tutto il secondo tempo, segnando abbastanza dall’altra parte per sorprendere i ben più quotati avversari. Partita sottotono soprattutto per James Harden, costretto a scaricare il pallone per tutta la gara davanti ai continui raddoppi degli avversari: il Barba ha chiuso comunque con 24 punti e 11 assist, ma ha tirato solo 18 volte (segnandone 9, di cui sei da tre punti) e soprattutto si è procurato un solo tiro libero (peraltro sbagliato), sembrando passivo nei 38 minuti passati sul parquet. È andato meglio Russell Westbrook, ma solo a livello di punti: il numero 0 ha chiuso con 30 punti, 12 rimbalzi e 5 assist, ma tirando malissimo (11/32 dal campo, 0/8 da tre) e senza riuscire a leggere bene i 4-contro-3 creati dai raddoppi su Harden, con il solo Danuel House (18 punti con 5/12 da tre) che non è riuscito a sopperire alle serate storte dei compagni. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche