Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Christmas Day, Boston sbanca Toronto grazie a un super Jaylen Brown

NBA
©Getty

I Celtics vincono la prima partita del Natale 2019 travolgendo i Raptors, sul cui campo non vincevano da quattro anni e mezzo. Super prestazione di Jaylen Brown autore di 30 punti, seguito dai 22 di Kemba Walker. Ai canadesi, stanchi per la quarta partita in sei giorni, non bastano i 27 di Fred VanVleet e i 24 di Chris Boucher

 

Jaylen Brown nella sua carriera non aveva mai vinto a Toronto: sei partite, sei sconfitte. Forse è proprio per quello che ha finito per mettere qualcosa in più nella sua partita di Natale, segnando 30 punti (di cui 16 nel solo terzo quarto con canestri di pura onnipotenza) e regalando ai suoi Boston Celtics il successo in terra canadese che mancava da quattro anni e mezzo. Una partita controllata dagli ospiti, che dopo aver cominciato subendo un parziale di 10-0 hanno rapidamente preso il controllo delle operazioni grazie a Brown e a Kemba Walker, secondo miglior marcatore di squadra con 22 punti a referto in un quintetto tutto in doppia cifra (Hayward 14, Theis 13 e Tatum 11 con 5/18 al tiro) a cui si aggiungono i 12 di Enes Kanter alla sua prima partita fuori dagli Stati Uniti dal 2017. La squadra di coach Stevens ha ampliato piano piano il suo vantaggio fino a superare le 20 lunghezze di scarto con una schiacciata “stile Harden” di Tatum, stavolta però immediatamente vista dalla terna arbitrale e giustamente assegnata all’ala dei Celtics. Non che potesse cambiare di molto la sostanza delle cose, anche perché i Raptors — alla quarta partita in sei giorni e senza tre titolari come Siakam, Gasol e Powell — ha finito in fretta la benzina, trovando solo i 27 punti di Fred VanVleet e i 24 di Chris Boucher in uscita dalla panchina. Boston si conferma così la seconda forza nella Eastern Conference, mentre Toronto scende al sesto posto. 

Primo tempo

Partono alla grande i Raptors con quattro punti in fila di Serge Ibaka, seguiti dalle due triple di Kyle Lowry per il 10-0 di parziale che costringe coach Stevens al timeout, anche perché l'attacco di Boston sbaglia le prime cinque conclusioni di serata. Dopo aver rimesso a posto le idee nel minuto di pausa, però, i biancoverdi si svegliano realizzando 9 punti in fila senza subirne nessuno, riaprendo immediatamente la gara nel giro di due minuti. Gli ospiti riescono anche a mettere la testa avanti sul 15-14 grazie a Jayson Tatum, mentre i Raptors dopo l'inizio a razzo cominciano a subire le tante assenze (Siakam, Gasol e Powell). Una tripla di Kemba Walker vale il 20-4 di parziale che lancia i Celtics, capaci di chiudere il primo quarto sul 28-19.

 

Ancora una volta sono i Raptors a cominciare meglio, riprendendo la partita grazie al quintetto formato da Lowry insieme a quattro membri della panchina, che accorciano le distanze fino al -3. I Celtics però dopo il timeout si riprendono grazie anche al rientro dei titolari che rimettono 10 lunghezze di distanza tra le squadre, mentre i Raptors perdono Lowry che torna negli spogliatoi per una brutta ricaduta dopo una giocata difensiva. Il leader dei canadesi è poi in grado di tornare quantomeno in panchina, ma neanche i tentativi di Fred VanVleet (10 punti nel primo tempo) riescono a tenere agganciati i Raptors, che vanno all'intervallo sotto di otto lunghezze sul 55-47 con tre avversari già in doppia cifra (Walker 13, Kanter 12 e Brown 11).

Secondo tempo

Dopo un primo tempo da 1/10 al tiro, Jayson Tatum comincia subito con una tripla dal palleggio per il nuovo +11 degli ospiti. L'attacco dei Celtics continua a far girare a vuoto la difesa dei padroni di casa, portandosi anche sul +14 a metà terzo quarto, apparendo in totale controllo della sfida. Jaylen Brown continua a martellare il canestro dei Raptors salendo a quota 19 insieme ai 20 di Walker, con la difesa di Toronto che non riesce a capitalizzare neanche nelle poche occasioni in cui riesce a fermare l'attacco avversario. La quarta tripla di serata su quattro tentativi di Brown spinge i Celtics fino al +17, mantenendo i Celtics ampiamente oltre il 50% da tre punti: al termine del terzo quarto il punteggio è di 88-69 per gli ospiti, con un paio di canestri di pura onnipotena di Brown.

 

La Scotiabank Arena prova ad accendersi con due canestri in fila dei Raptors e con la difesa a tutto campo che procura un paio di recuperi, ma si spegne in fretta davanti a quattro punti filati degli ospiti. La partita vive un momento-Harden quando la schiacciata di Tatum viene sputata fuori dal canestro da una interferenza di Chris Boucher, ma questa volta - dopo il challenge di Brad Stevens - vengono giustamente assegnati i due punti ai Celtics, che salgono a +20. Toronto prova a riaprire la gara con VanVleet, ma bastano un paio di canestri di Hayward per mantenere il vantaggio sempre ampiamente sotto controllo, con i Raptors che - alla quarta partita in sei giorni - sembrano a corto di ossigeno. La gara si trascina così fino al termine, con i Celtics che non permettono mai il rientro agli avversari e chiudono 118-102.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche