Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Carlisle difende Doncic: "Prende un sacco di botte dagli avversari e non va bene"

NBA
©Getty

L’allenatore dei Dallas Mavericks ha voluto sottolineare come Luka Doncic stia subendo un trattamento fin troppo sopra le righe dai propri avversari: “Lo stanno picchiando di brutto: lui sta gestendo bene la cosa, ma è come con Dirk Nowitzki. Non va bene per niente, gli arbitri devono prestare più attenzione”. Lo sloveno però non ha voluto lamentarsi degli arbitraggi

Tra i compiti di un allenatore c’è anche quello di prendere le difese dei propri giocatori, o quantomeno quello di combattere certe battaglie al posto loro. Una settimana dopo aver difeso a spada tratta Kristaps Porzingis, criticato in televisione per le sue mancanze nel gioco in post basso, coach Rick Carlisle questa volta si è fatto carico di sottolineare quanto siano fisiche le difese contro Luka Doncic, a suo modo di vedere andando spesso oltre il consentito. “Lo stanno picchiando di brutto” ha detto l’allenatore prima della partita contro gli Charlotte Hornets, persa al supplementare. “Sta gestendo bene la cosa, ma le squadre si prendono grandi libertà contro di lui”. Doncic ha idealmente ricevuto da Dirk Nowitzki il testimone alla guida dei Mavericks, ma anche le attenzioni che le difese gli stanno riservando: “Lo abbiamo visto con Dirk per 20 anni, io per 11 qui: succede sempre. Si prendono certe libertà fisiche contro di lui, cercano di buttarlo a terra, lo picchiano, cose del genere. Non va bene. Non va per niente bene. Lui la gestisce bene, ma succede ogni partita”. Bisogna pur dire comunque che gli arbitri non stanno ignorando tutti i contatti che Doncic subisce: con 9.1 liberi tentati a partita è quarto in tutta la NBA dietro James Harden, Giannis Antetokounmpo e Jimmy Butler, ma secondo Carlisle quel numero dovrebbe essere molto più alto. “Non mi piace come stanno arbitrando e sono sempre in contatto con le persone che se ne devono occupare. È un grande giocatore, perciò è normale che gli avversari lo mettano nel mirino. Ma questo non significa che quello che gli fanno sia giusto o nello spirito del gioco. Esce da ogni partita pieno di graffi sulle braccia e cose simili. Non va bene”.

Le parole di Doncic: “Prendo tante botte, ma è il basket”

Doncic in questa stagione ha già dovuto affrontare diversi piccoli problemi fisici, come il colpo subito da Dwight Howard (che lo ha brevemente messo nel programma per le commozioni cerebrali), una distorsione al polso sinistro, una forte botta alla schiena e una contusione alla coscia a fine gennaio, oltre ovviamente ad aver saltato quattro partite per una distorsione alla caviglia. Le maggiori attenzioni che la difesa gli riserva, insomma, stanno presentando il conto sul fisico della stella dei Mavs, che però non ha voluto lamentarsi pubblicamente: “È vero, prendo tante botte, ma è la pallacanestro, è un gioco fisico. Se gli arbitri vedono il contatto, lo fischiano. Se no, non lo fanno. Io posso solo continuare a spingere: sono umani anche loro, commettono degli errori come me e come tutti. A volte non vedono il contatto e non fischiano. Sono io a dovermi calmare e a dover pensare alla prossima giocata”. A prenderne le difese, nel frattempo, continua a pensarci coach Carlisle.

NBA: SCELTI PER TE