Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, si torna in campo il 3 aprile, ma soltanto in maniera virtuale

NBA
©Getty

La NBA ha raggiunto un accordo con ESPN per trasmettere in diretta a partire da venerdì un torneo di NBA2K formato da 16 squadre, ognuna affidata a un giocatore NBA. Ecco i giocatori confermati, tra cui Kevin Durant, Andre Drummond, Donovan Mitchell e DeMarcus Cousins che si sfideranno joypad in mano 

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Potrebbe già essere il 3 aprile la data di inizio della nuova NBA. No, non quella che siamo abituati a vedere sui parquet — la stagione ovviamente rimane sospesa finché la pandemia legata al coronavirus non sarà finalmente sotto controllo — ma una versione virtuale con un torneo a 16 squadre, ognuna delle quali affidata a un giocatore NBA, che si daranno battaglia a NBA 2K. Secondo le prime notizie riportate da Chris Haynes, giornalista di Yahoo! Sports, la lega avrebbe raggiunto un accordo con il network ESPN per trasmettere in tv le sfide che vedranno alcuni giocatori NBA sfidarsi al videogame NBA più famoso e usato in circolazione. Tra i nomi confermati ci sono quello di Kevin Durant, ma anche quelli di All-Star come Trae Young, Donovan Mitchell, Devin Booker e Domantas Sabonis o stelle recenti come Andre Drummond e DeMarcus Cousins. Questo è il quadro completo dei partecipanti.

Con il governo USA che ha recentemente esteso le misure di sicurezza anti-coronavirus fino al 30 aprile (tra queste anche le distanze sociali minime da rispettare, che vietano ovviamente ogni assembramento), la NBA ha così scelto di cavalcare l’entusiasmo dei propri giocatori verso le sfide online joypad in mano coinvolgendo alcuni grandi nomi in un torneo che dovrebbe durare una decina di giorni: ogni giocatore sarà quindi al sicuro tra le mura di casa propria ma offrirà ai tifosi in astinenza ciò che oggi c’è di più vicino a una reale partita NBA. In mancanza di basket giocato, una bella notizia per tutti gli appassionati.

NBA: SCELTI PER TE