Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, New York Knicks: "Senza l’infortunio, Durant sarebbe venuto da noi"

MERCATO NBA
©Getty

La firma di Kevin Durant e Kyrie Irving con i Brooklyn Nets invece che coi Knicks ha lasciato scorie nella franchigia di New York. Secondo quanto riportato, alcuni membri della dirigenza blu-arancio sono convinti che senza l’infortunio al tendine d’Achille, Durant avrebbe firmato per loro nel 2019

Prima della scorsa estate, chiunque si sarebbe aspettato che se Kevin Durant e Kyrie Irving avessero deciso di giocare insieme a New York lo avrebbero fatto ai Knicks, non ai Brooklyn Nets. Tanto che le voci circolavano da mesi, supportate anche dal fatto che il proprietario dei blu-arancio James Dolan si era detto estremamente ottimista che qualcosa di grosso sarebbe successo in free agency. Come tutti sanno, i due All-Star hanno invece firmato per i rivali cittadini dei Nets, con lo stesso KD che ha ammesso successivamente di aver pensato brevemente di andare ai Knicks, ma che non erano più "la squadra più cool della città". Eppure qualcuno all’interno della franchigia è ancora convinto che se le cose fossero andate diversamente, Durant avrebbe scelto di giocare al Madison Square Garden e non al Barclays Center. Secondo quanto scritto da Ian Bagley di Sportsnet New York, “alcune persone in contatto con i Knicks sostengono che diversi membri dell’organizzazione si sono detti sicuri del fatto che, se Durant non si fosse infortunato al tendine d’Achille nelle Finali, avrebbe poi firmato per i New York Knicks”. Ovviamente si tratta di pura speculazione da parte dei blu-arancio, visto che non si capisce il motivo per cui KD avrebbe dovuto preferire i Knicks da sano ai Nets da infortunato. E soprattutto nei giorni immediatamente successivi alla firma con Brooklyn, lo stesso Dolan aveva fatto sapere tramite ESPN di non aver voluto offrire un contratto al massimo salariale a KD per via del suo infortunio. E in ogni caso, tornare sulla questione a mesi di distanza non è davvero di nessuna utilità a una franchigia che sotto la guida di Leon Rose vuole cambiare rotta, anche perché la nomea che si è creata in giro per la NBA è tutt’altro che lusinghiera. Secondo quanto detto recentemente da Jared Dudley a The Athletic, infatti, "se i Knicks fossero gestiti in maniera seria, o anche solo decentemente, avrebbero facilmente firmato Durant e Irving". Insomma, i due All-Star hanno scelto i Nets perché sono un’organizzazione migliore con un roster talentuoso e maggiori chance di titolo, anche se pure loro hanno avuto dei problemi nel corso dell’anno. I Knicks forse farebbero meglio a pensare a come cambiare la loro percezione in giro per la lega, piuttosto che rimuginare sulla scorsa estate.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche