Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Tyronn Lue interessato alla panchina dei Brooklyn Nets

MERCATO NBA
©Getty

L’allenatore campione nel 2016 con i Cleveland Cavaliers sarebbe interessato a riunirsi con Kyrie Irving per allenare i Brooklyn Nets nella prossima stagione, come riporta il New York Daily News. Il suo stipendio dovrà però essere adeguato a quanto richiede

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

L’immagine è diventata in qualche modo iconica nella storia dei Cleveland Cavaliers: appena dopo aver segnato il canestro poi rivelatosi decisivo per il titolo del 2016, Kyrie Irving si voltò indicando Tyronn Lue in panchina “dedicandogli” il canestro. Un modo per ringraziarlo della fiducia che gli era stata appena data nel momento più importante della storia della franchigia, e che potrebbe rivedersi presto anche in futuro a New York. Come riporta il giornalista Stefan Bondy del New York Daily News, Tyronn Lue — attualmente assistente di Doc Rivers agli L.A. Clippers — sarebbe interessato a prendere la panchina vacante più importante di tutta la NBA, quella dei Brooklyn Nets di Kyrie Irving e Kevin Durant. Sebbene il general manager dei Nets Sean Marks abbia detto che la franchigia non sta cercando attivamente un nuovo capo allenatore e di essere soddisfatta dell’allenatore ad interim Jacque Vaughn, è inevitabile che per gestire le pressioni di una squadra con aspirazioni di titolo ci sia bisogno di un allenatore con un pedigree di livello, capace di guadagnarsi da subito il rispetto delle stelle. Esattamente quello che Lue ha fatto a Cleveland, sebbene il suo rapporto con Kyrie Irving abbia vissuto anche dei momenti difficili, contribuendo alla decisione di Irving di lasciare l’Ohio nel 2017. Lo stesso Irving però ha cambiato opinione sui suoi ultimi tempi a Cleveland, rimpiangendo alcuni comportamenti come ammesso anche dalla famosa telefonata di scuse a LeBron James. I Nets, comunque, dovranno prepararsi a fare un’offerta congrua a Lue, che la scorsa estate ha rinunciato alla panchina dei Los Angeles Lakers rei di avergli offerto “solo” un triennale da 18 milioni di dollari complessivi, meno di quelli che guadagnava ai Cavs anche dopo l’esonero a inizio 2018-19. Dopo l’addio a Kenny Atkinson, però, la squadra ha bisogno di una guida forte — e un allenatore in grado di gestire gli ego di Irving e Durant potrebbe essere il profilo ideale per la franchigia di Brooklyn.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche