Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, i Los Angeles Lakers da domani tornano ad allenarsi in palestra

coronavirus
©Getty

Soltanto con sessioni individuali, rispettando il protocollo indicato dalla NBA e centellinando gli accessi a El Segundo: la sostanza però è che i Lakers possono tornare ad allenarsi, dopo aver ottenuto il via libera dalle autorità cittadine e sanitarie

Le prime squadre NBA sono tornate in palestra e a tirare già lo scorso 8 maggio, mentre la California sta iniziando ad allentare il suo lockdown soltanto in queste ore. A seguito della pandemia da coronavirus negli USA, la ripartenza è ancora a macchia di leopardo, così come il contagio che sta mettendo a dura prova quella che ad oggi è - dati alla mano - la nazione più colpita al mondo. Così i Los Angeles Lakers sono rimasti a “guardare” i colleghi per qualche giorno tornare ad allenarsi nelle palestre delle franchigie in giro per i vari stati federali - chiuse pochi giorni dopo la sospensione delle regular season e mai più riaperte - mentre per i gialloviola i tempi sembravano dilatarsi. The Athletic invece ha comunicato che i Lakers hanno finalmente ottenuto il via libera da parte delle autorità cittadine e sanitarie che hanno validato il protocollo redatto dalla NBA e deciso di non prolungare oltre il divieto. Tra le regole stabilite c’è quella della misurazione della febbre in entrata stesso all’interno del veicolo, in modo tale da evitare ogni tipo di contatto; la compilazione di un questionario, in cui raccogliere ogni possibile notizie, indizio o sentore che possa lasciare immaginare una positività; test ed esami (come l’elettrocardiogramma) prima di iniziare ogni sessione d’allenamento; l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza da parte di tutti gli addetti che si “prendono cura” degli atleti - compreso il rimbalzista di servizio, in modo tale da evitare che altri tocchino il pallone oltre a lui (che indosserà ovviamente i guanti). Tante piccole precauzioni per tornare a giocare in sicurezza e permettere alla NBA di fare un piccolo passo verso una possibile riapertura.

NBA: SCELTI PER TE