Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Giannis Antetokounmpo in strada a manifestare nella sua Milwaukee

george floyd
©Getty

Il n°34 dei Bucks ha preso parte alla marcia di “Black Lives Matter” nella città del Wisconsin, assieme a un gruppo nutrito di compagni di squadra. L’MVP in carica ha poi parlato con la folla, spiegando le ragioni della sua presenza e lanciando in maniera indiretta anche un indizio di mercato

Un movimento di piazza che diventa sempre più imponente e trasversale, una manifestazione di dissenso nei confronti di un mondo che resta indifferente di fronte al razzismo, alla brutalità della polizia e al sistema discriminatorio che pervade gli Stati Uniti. Anche a Milwaukee la manifestazione è stata rumorosa e partecipata, un corteo a cui ha preso parte anche buona parte del roster dei Bucks: in strada sono scesi Sterling Brown, Donte DiVincenzo, Brook Lopez, Frank Mason III e i due fratelli Antetokounmpo, con Giannis osservato speciale e capo-popolo nel momento in cui ha iniziato a parlare con la folla al megafono. “Lo stiamo facendo perché crediamo nel movimento Black Lives Matter, non perché cerchiamo gli scatti dei fotografi. Questa è la nostra città: vogliamo che le cose cambino, che ci sia giustizia e questa è la ragione per cui siamo in strada. Il motivo per cui ho deciso di marciare al vostro fianco. Voglio che i miei figli crescano qui a Milwaukee e non abbiano paura di passeggiare per strada. Non voglio che loro siano costretti a serbare odio e rancore nel loro cuore”. Parole di vicinanza che sono suonate confortanti per diversi motivi alle orecchie dei tanti tifosi dei Bucks presenti in strada: quella voglia di futuro in Wisconsin da parte di Antetokounmpo è un segnale molto incoraggiante in vista della free agency del 2021 - la più importante per il suo futuro e quello dei Bucks. La voglia di essere vicino alla gente di Milwaukee è lodevole - come dimostrano anche gli atti di volontariato e attivismo in strada durante la marcia - e la speranza di tutti è che alle tante parole pronunciate, facciano poi seguito i fatti. In tutti i sensi.

I giocatori dei Milwaukee Bucks in testa al corteo che ha sfilato lungo le strade di Milwaukee

NBA: SCELTI PER TE