Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, i Los Angeles Lakers pensano a Bradley Beal: "L'interesse è reale"

MERCATO NBA
©Getty

L’insider di The Athletic Shams Charania ha spiegato che i Los Angeles Lakers in varie occasioni si sono interessati a Bradley Beal degli Washington Wizards, ma che finora né il giocatore né la franchigia hanno dato aperture a un possibile scambio. "Anche Miami e New Orleans ci hanno provato"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Nella NBA bisogna essere sempre farsi trovare pronti quando un’opportunità di mercato diventa improvvisamente disponibile. E tra le stelle attualmente sotto contratto, quella che potrebbe avere maggiori possibilità di scambio è Bradley Beal, bloccato in una squadra come gli Washington Wizards che ha poche possibilità di competere nel breve periodo. Per questo tutte le altre squadre — anche solo per due diligence — si sono in qualche modo interessate alla disponibilità del due volte All-Star, che prima della sospensione della stagione viaggiava a 30.5 punti a partita con 4.2 rimbalzi e 6.1 assist. “Ci sono diverse squadre, volendo anche tutte e 29, che sono interessate a Bradley Beal” ha detto l’insider di The Athletic Shams Charania al podcast “Load Management”. “So per certo che i Lakers, in varie occasioni, hanno espresso il loro interessamento per Bradley Beal, ma lo stesso vale anche per altre squadre. Gli Heat, ad esempio, ci hanno provato, così come New Orleans”. Tutti i tentativi finora si sono però arenati davanti alla volontà espressa tanto dal giocatore quanto dagli Wizards, che hanno sempre detto di voler continuare insieme: “Alla fine, sarà una decisione di Bradley Beal — perché la franchigia gli offrirà un contratto al super massimo salariale e lui dovrà scegliere se accettarlo o meno. Fino a questo momento ha sempre detto di voler rimanere e loro hanno detto di volerlo tenere, perciò non mi aspetto che si muova fino a quando non rientrerà anche John Wall [cioè dal 2020-21, ndr]. Dipende anche da come andrà: se Wall tornerà al suo meglio, magari Beal dirà 'Mi piace dove stiamo andando e voglio impegnarmi a lungo'. Oppure le cose potrebbero andare male e lui dire 'Non abbiamo una chance di vincere neanche con John, voglio vedere che cosa c’è là fuori per me'. Entrambi gli scenari sono plausibili”.

NBA: SCELTI PER TE