Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, le direttive della lega per raggiungere Orlando con mezzi propri

disney world
©Getty

I recenti casi di coronavirus all’interno delle squadre impongono che alcuni giocatori positivi raggiungano Disney World in un secondo momento e con mezzi propri. Ecco come potranno muoversi i vari Landry Shamet e Spencer Dinwiddie

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA LIVE

Anche se manca ancora diverso tempo prima dell’arrivo delle squadre, il coronavirus è un problema con cui la lega deve fare i conti da subito. Dopo la settimana di tamponi effettuati su tutti i giocatori e i membri dello staff che dovranno andare a Orlando, le squadre devono gestire i casi di positività riscontrati al loro interno, come ad esempio gli L.A. Clippers con Landry Shamet o i Brooklyn Nets con Spencer Dinwiddie. Il protocollo NBA reso noto da ESPN è molto chiaro a riguardo: chi non potrà viaggiare con il charter della squadra per positività al coronavirus o per “circostanze attenuanti” (come quelle familiari) dovrà organizzarsi in collaborazione con la NBA con un volo privato, uno commerciale oppure guidando fino a Disney World. Nel caso di volo privato o guida, il giocatore dovrà risultare negativo a due tamponi per poter partecipare alle attività cestistiche; in caso di volo commerciale, i tamponi negativi dovranno essere tre consecutivi. Per quanto riguarda Shamet e Dinwiddie (ma anche altri giocatori i cui nomi non sono stati rivelati sono positivi, tra cui tre dei Miami Heat e alcuni nei Denver Nuggets), i giocatori dovranno osservare 14 giorni di quarantena e risultare negativi a due tamponi prima di potersi imbarcare per Orlando. Nei training camp di Orlando i giocatori potranno giocare cinque contro cinque con i loro compagni di squadra per la prima volta dopo mesi di inattività. Le squadre arriveranno scaglionate in gruppi a Disney World a partire da martedì fino a giovedì e tutti dovranno osservare due giorni di quarantena. Il primo gruppo potrà cominciare ad allenarsi a partire da giovedì. Le prime partite amichevoli (tre per ogni squadra) sono previste a partire da mercoledì 22 luglio.

NBA: SCELTI PER TE