Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Los Angeles Lakers, primo allenamento di JR Smith: “Sono stato depresso”

riparte la nba

Le prime immagini in gialloviola del nuovo giocatore della squadra di Los Angeles, che ha raccontato i momenti difficili vissuti nel periodo in cui è rimasto lontano dal parquet: “Voglio godermi queste settimane, è un’occasione che non posso dare per scontato”

La rinuncia da parte di Avery Bradley, uno spiraglio aperto nel momento in cui sembrava ormai non esserci più spazio per lui. JR Smith è tornato a far parte di una squadra NBA, al fianco del suo amico e compagno LeBron James, ed è pronto a riprendere il discorso dove si era interrotto mesi fa - quando lontano dal parquet ha vissuto momenti non semplici da affrontare, come raccontato dal diretto interessato: “Sono stato depresso a lungo, per fortuna sono riuscito a risolvere almeno in parte i problemi qualche mese fa. Non mi andava di fare nulla, anche la cosa più banale: sono un grande giocatore alla PlayStation ad esempio, ma non facevo una partita neanche a 2K. Non mi andava di giocare a pallacanestro, di allenarmi, non volevo sentire nulla che mi facesse pensare al basket”. Adesso invece in palestra a El Segundo è pronto a seguire i suoi nuovi compagni a Orlando, a giocarsi un finale di stagione diverso da tutti gli altri. Nella forma, ma nel suo caso anche nella sostanza: “Sono rimasto lontano dal parquet così tanto tempo che adesso non ho voglia di pensare a quello che accadrà tra qualche mese: voglio godermi il momento”. Per dare un senso al suo arrivo in gialloviola poi basterà dare continuità al suo 37.3% di conversione dalla lunga distanza in 15 anni di carriera: il tiro dall’arco è una delle armi che più serviranno ai Lakers per cercare di conquistare il titolo NBA. Un’opportunità che anche JR non vuole lasciarsi sfuggire.

NBA: SCELTI PER TE