Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Sundays: Portland sfiora la super rimonta, ma vince Boston grazie a Tatum&Brown

nba sundays
©Getty

I Celtics vincono in volata una partita dominata nel primo tempo (anche con 24 lunghezze di margine) e sofferta nella ripresa, guidati dai canestri di Jayson Tatum - 34 punti - e di Jaylen Brown - 30, con 16 arrivati nell’ultimo quarto. Ai Blazers non basta la super ripresa di un Damian Lillard da 30 punti e 16 assist e i 30 messi a referto da Jusuf Nurkic

Boston Celtics-Portland Trail Blazers 128-124

Sconfitta pesante per i Blazers, in corsa per l’ottavo e ultimo posto playoff a Ovest, battuti soltanto negli ultimi secondi di gara dai Celtics - a lungo in vantaggio in un match che Boston ha poi dovuto vincere di nuovo nel quarto periodo. Merito di Damian Lillard, autore di 30 punti e 16 assist (suo massimo stagionale), scatenato nella ripresa al fianco di un Jusuf Nurkic che spesso è riuscito a far valere la sua stazza e i suoi centimetri sotto canestro. A fare la differenza però sono stati soprattutto i tiri dalla lunga distanza messi a segno dal duo Jayson Tatum e Jaylen Brown: protagonisti rispettivamente nel primo e nel secondo tempo, i due esterni dei Celtics hanno combinato per 64 punti complessivi con 11/18 con i piedi oltre l’arco (18/30 di squadra). I Blazers perdono così l'occasione di restare in scia ai Grizzlies, in una lotta per i due posti che assegnano il play-in a Ovest che si fa sempre più interessante.

Il racconto del primo tempo

Portland parte subito attaccando spalle a canestro e cercando di sfruttare la maggiore stazza rispetto al quintetto dei Celtics, ma nonostante le relative sofferenze a protezione del ferro, Boston trova subito tre canestri dalla lunga distanza a resta avanti nel punteggio per 16-11 a metà primo quarto. I biancoverdi sono più in palla e volano in doppia cifra di vantaggio senza grossi problemi, confermato fino al termine del primo quarto chiuso sul 37-24 in favore dei Celtics. Un'ottima partenza confermata anche a inizio seconda frazione, con Tatum autore di 12 punti in meno di 15 minuti che trascina Boston sul +20. Un dominio che resta tale in tutta la prima metà di gara soprattutto grazie ai canestri dalla lunga distanza: 11/18 per i Celtics, mentre Lillard e McCollum faticano a trovare ritmo e il fondo della retina. All'intervallo lungo sono già 21 i punti a referto per Tatum, leader di una squadra a cui riesce tutto in attacco (56% dal campo). Dall'altra parte il migliore è Jusuf Nurkic, autore di 15 punti e unico in casa Blazers in doppia cifra nonostante le 19 lunghezze di svantaggio.

Il racconto del secondo tempo

Portland prova a dare una scossa alla sua gara, ma il problema principale per i Blazers è quello di continuare a concedere canestri facili agli avversari, senza riuscire a ridurre in maniera significativa lo svantaggio. Nonostante i tanti errori su entrambi i lati del campo però, Portland non smette di lottare e dimezza così lo svantaggio nel terzo quarto: da -24 a -12, con Boston che cerca le contromisure soprattutto in difesa. La partita a quel punto sembra aver cambiato direzione e un gioco da quattro punti di un Lillard finalmente incisivo regala ai Blazers il momentaneo -6 nel punteggio sul finire di terzo quarto. In avvio di ultima frazione, doppio canestro dalla lunga distanza firmato Lillard&McCollum e Portland si ritrova così sul -1, partita totalmente riaperta. I Blazers tornano di nuovo in vantaggio nel match a 40 minuti di distanza dall'ultima volta, protagonisti di una super rimonta propiziata da Lillard. Il finale è molto combattuto e pieno di colpi di scena.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche