Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, la magia di Luka Doncic: assist in mezzo alle gambe nel momento decisivo! VIDEO

VIDEO

Il 19° assist della partita di Luka Doncic contro Milwaukee è anche uno dei più belli della sua carriera: a poco più di un minuto dalla fine del supplementare e con i suoi avanti solo di due lunghezze, lo sloveno ha servito il taglio di Maxi Kleber con uno spettacolare passaggio di sinistro facendosi passare la palla sotto le gambe. "Non so nemmeno perché l’ho fatto, mi è venuto così" ha detto dopo la gara, al seguito della quale ha anche dovuto fare dei piegamenti per una scommessa persa

Della prestazione di Luka Doncic non sono impressionanti solamente le cifre — 36 punti, 14 rimbalzi e il massimo in carriera da 19 assist —, ma anche il modo e il momento in cui sono stati realizzati. A mettere la ciliegina sulla torta di quella che forse è stata la sua miglior prestazione in NBA è stato il 19° assist di serata, una vera e propria magia: un passaggio in mezzo alle gambe con la mano teoricamente debole (la sinistra) per aprire un autostrada a Maxi Kleber, che ha potuto schiacciare e subire il fallo della difesa chiudendo i conti. Una giocata arrivata a poco più di 70 secondi dal termine del supplementare e che ha dato due possessi di vantaggio ai suoi, per di più realizzata superando la difesa non solo di Eric Bledsoe (uno dei migliori difensori sulla palla in NBA), ma anche quella di Giannis Antetokounmpo (possibile miglior difensore dell’anno a fine stagione). “Non so perché l’ho fatto, mi è venuto così, non ci ho nemmeno pensato” ha detto lo sloveno dopo la partita, al seguito della quale ha dovuto fare dei piegamenti sul posto per una (non meglio precisata) scommessa persa con un assistente allenatore. “L’ho visto e mi è riuscito, non era una cosa premeditata”.

Coach Rick Carlisle è stato decisamente più esplicito nel complimentarsi col suo miglior giocatore: “Mi sono messo ad applaudire, è stato fenomenale. Il tratto di un grande giocatore è la capacità di realizzare una giocata del genere contro una squadra come Milwuakee che non concede nulla in area. Ma vediamo cose del genere tutti i giorni: Luka non è solo un grande giocatore di basket, ma un grande artista. Pagherei dei soldi per vederlo giocare. Non lo dico di molti giocatori, ma è davvero speciale”. Opinione condivisa tanto da compagni (“Quello che fa è incredibile: per fare un passaggio del genere ci vuole coraggio” ha detto Kristaps Porzingis) e avversari (“È uno dei più talentuosi contro cui abbia mai giocato” ha detto Giannis Antetokounmpo), ma che ormai quasi non fa più notizia.

Il più giovane a fare 30+10+15: Doncic supera Michael Jordan

approfondimento

Doncic: "MIP? Non lo merito, è meglio Graham"

Di record di precocità Luka Doncic ne possiede già tanti, se si tratta di triple doppie poi li ha quasi tutti. Con la prestazione contro Milwaukee ha anche messo il suo nome davanti a quello di Michael Jordan, diventando il più giovane di sempre a realizzare una gara da almeno 30 punti, 10 rimbalzi e 15 assist. Anzi, allargando ancora di più il raggio, mai nessuno nella storia della NBA aveva realizzato una gara da 36+14+19, segno che davvero ci troviamo davanti a un giocatore semplicemente unico. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche