Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Jimmy Butler vince il duello con TJ Warren e se la gode sui social

RIVALITÀ

Jimmy Butler è tornato in campo giusto in tempo per fermare il super momento di TJ Warren, tenuto a soli 12 punti dopo i 35 di media tenuti finora nella bolla di Orlando. Una prestazione da 19 punti e 11 rimbalzi festeggiata sui social con un video mentre balla in allenamento, mentre gli Heat hanno riacceso gli animi in vista dei playoff

Era una delle sfide più attese della bolla prima ancora che TJ Warren cominciasse a vivere un momento d’oro. Quella tra l’ala degli Indiana Pacers e Jimmy Butler dei Miami Heat è una rivalità molto accesa seppur decisamente acerba, visto che le storie tese tra i due sono cominciate solo da questa stagione. Warren e Butler si erano presi a male parole nel loro primo incontro di dicembre, ma è a gennaio che la situazione è salita a un livello superiore con l’espulsione di Warren, salutata da un bacio e dalle parole di scherno ("È spazzatura, non è nemmeno nella mia stessa lega") di Butler dopo il match. Le straordinarie prestazioni di Warren, capocannoniere in carica della bolla di Orlando con 35 punti di media, avevano caricato ancora di più il primo incontro con Butler, al rientro in campo dopo tre partite saltate per un infortunio al piede. Ma la sfida ha avuto un chiaro vincitore.

approfondimento

Warren capocannoniere della bolla: "Altro pianeta"

I Miami Heat infatti hanno avuto vita facile contro i Pacers e Butler è stato il motivo principale per cui ci sono riusciti. Il numero 21 ha chiuso con 19 punti, 11 rimbalzi, 5 assist e 4 recuperi, ma soprattutto ha messo la museruola a Warren in difesa, marcandolo per 25 possessi e concedendogli solo due punti con 1/3 al tiro. Warren ha poi chiuso con 12 e 5/14 al tiro di cui 2/6 dalla lunga distanza, ben lontano dai 35 di media tenuti nella bolla. Una “vittoria” che Butler ha festeggiato su Instagram condividendo un video di lui che balla in allenamento e la scritta “mood”, evidentemente contento non solo di aver vinto la partita, ma anche lo scontro col suo acerrimo rivale.

vedi anche

Kuzma decisivo per i Lakers, Butler ferma Warren

Anche l’account ufficiale dei Miami Heat su Twitter non ha mancato di sottolineare il successo di Butler, utilizzando la sua foto mentre manda un bacio a Warren dello scorso gennaio al momento dell’espulsione come immagine del profilo. Un post che probabilmente verrà utilizzato dai Pacers per trovare ulteriori motivazioni in vista di una sfida che si preannuncia quasi perenne: dopo la partita di questa notte le due squadre si ritroveranno anche nell’ultima delle “seeding games” e, con ogni probabilità, anche nella serie di playoff tra la testa di serie numero 4 (gli Heat) e la 5 (i Pacers). Insomma, potenzialmente ci sono nove partite tra queste due squadre nell’arco di venti giorni: c’è da scommettere che la storia tra Butler e Warren non finisce qui.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche