Please select your default edition
Your default site has been set

Finali NBA, Bam Adebayo è l’unica speranza per Miami: “In gara-3 ci sarò”

finali nba
©Getty

L’All-Star degli Heat, protagonista in questa cavalcata playoff, è stato costretto a guardare i compagni dalla panchina a causa di un problema al collo che spera di superare nelle prossime 48 ore: “Mi sento meglio, credo proprio di essere in quintetto in gara-3”

Dopo una sconfitta così pesante, arrivata contro un avversario così lanciato e rodato negli uomini e nella resa, ai Miami Heat serviva come l’ossigeno una notizia positiva alla quale aggrapparsi. È quella arrivata dalle parole di Bam Adebayo - grande assente assieme a Goran Dragic in gara-2 - pronto a rientrare dopo lo stiramento al collo subito a seguito del colpo incassato da Dwight Howard nel primo episodio della serie: “Sì, credo proprio che farò parte del quintetto tra 48 ore. Mi sento meglio, giocherò la prossima partita”. Queste le dichiarazioni riportate da Yahoo Sport che hanno riacceso un barlume di speranza nei tifosi degli Heat e più in generale negli appassionati, che sperano di ridare vita e linfa alla competitività di una finale fino a questo momento a senso unico. Dopo i soli 8 punti e 4 rimbalzi in 21 minuti in gara-1, Adebayo dovrà non solo dimostrare di essere pienamente recuperato, ma anche di poter all’occorrenza cambiare il corso della serie soprattutto in difesa e in modo particolare nel contenere Anthony Davis. I dati a tal proposito sono impietosi: i Lakers sono l’unica squadra negli ultimi 20 anni ai playoff ad aver segnato almeno 50 punti e tirato con il 70% nel pitturato di squadra. Per essere precisi: 56 punti con il 74% in area, dati che ben raccontano quanto sia mancato il lungo degli Heat a protezione del ferro. Così non c’è partita.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche