Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Miami, Butler dopo la sconfitta in gara-4: "La nostra fiducia resta alta"

nba finals

Nonostante la sconfitta in gara-4 e il 3-1 a favore dei Lakers il leader di Miami assicura che la squadra non ha intenzione di abbattersi e continuerà a lottare. "Siamo sicuri di chi siamo e di come giochiamo - ha detto -, la nostra fiducia resterà alta. Deve essere così per vincere la prossima partita"

Sembra proprio che nulla possa scalfire la sicurezza e la fiducia in sé stesso e nella sua squadra di Jimmy Butler. Con i suoi Heat sconfitti in gara-4 e con le spalle al muro sul 3-1 Lakers, il numero 22 non si è scomposto, presentandosi in conferenza stampa con la consueta calma. “Non penso che il nostro approccio debba cambiare – ha spiegato ai giornalisti – siamo così a nostro agio con chi siamo e con come giochiamo che continueremo ad andare avanti per la nostra strada così. Poi vivremo con il risultato finale, e ovviamente vogliamo che sia una vittoria. Dobbiamo concentrarci su noi stessi – ha proseguito - sapendo che ci sono molte cose che possiamo controllare. Sicuramente la nostra fiducia non se ne andrà, resterà alta. Mi assicurerò che sia così, perché deve essere al massimo per conquistare la prossima vittoria”. Butler ha però ammesso che per battere questi Lakers servirà qualcosa in più di quanto fatto in gara-4. “Sappiamo che possiamo essere migliori – ha detto –, lo siamo stati a tratti, ma poi abbiamo commesso degli errori cruciali, sia in attacco che in difesa e abbiamo perso. Ma come ho sempre detto loro sono una squadra veramente, veramente, veramente (ripetuto tre volte) forte. Per batterli dobbiamo giocare al limite della perfezione, e nell’ultima partita non lo abbiamo fatto.

Spoelstra: “Saremo pronti a reagire”

Anche il coach di Miami non ha nessuna intenzione di arrendersi. “Siamo qui per un obiettivo – ha detto Spoelstra – e non ci siamo mai aspettati che sarebbe stato facile. I nostri ragazzi amano la competizione e le sfide, ora penseremo a riposare e recuperare. Poi torneremo al lavoro e so che ci faremo trovare pronti per la prossima partita”.

Adebayo: “Non sono ancora al 100%”

Bam Adebayo, rientrato in gara-4 dopo l’infortunio alla spalla subito nella prima sfida delle Finals ha ammesso di non essere al top: “Non sono ancora al 100% - ha detto dopo la partita – credo che tutti, non solo io e Goran (Dragic, l’altro infortunato) abbiamo bisogno di un paio di giorni di riposo per recuperare, riallinearci, respirare un po’ per poi tornare al lavoro”. Vedremo se il giorno extra di riposo prima di gara-5, in programma nella notte tra venerdì e sabato, basterà agli Heat per recuperare le energie necessarie per stupire ancora e allungare la serie.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche