Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Los Angeles Lakers battono Miami 102-96: la cronaca di gara 4

FINALI NBA
©Getty

Gara-4 è una battaglia che dura 48 minuti: i Lakers la vincono nell’ultimo quarto grazie alla difesa e al maggiore talento, ma Miami si batte fino alla fine. LeBron James sfiora la tripla doppia, Anthony Davis la chiude con la tripla del +9 nell’ultimo minuto. Agli Heat non bastano quattro titolari in doppia cifra: gara-5 è nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 ottobre alle 3.00

GUARDA GLI HIGHLIGHTS IN ITALIANO CON LA VOCE DI TRANQUILLO-PESSINA

Battaglia doveva essere e battaglia è stata. Con la novità del rientro di Bam Adebayo sin dalla palla a due, la serie finale tra Los Angeles Lakers e Miami Heat ha espresso il suo capitolo migliore, o quantomeno il più combattuto. A spuntarla sono stati i Lakers per 102-96, capaci di mantenere il vantaggio di 5 lunghezze con cui hanno cominciato l’ultimo quarto (56-0 il record in stagione quando in vantaggio dopo tre quarti) grazie a una difesa di altissimo livello, alle giocate di LeBron James e Anthony Davis e al contributo del supporting cast, in particolare Kentavious Caldwell-Pope. È lui infatti il terzo miglior marcatore di squadra con 15 punti e 5 assist, con alcuni canestri fondamentali nel quarto periodo per dare sostegno alle due stelle e attaccare i punti deboli della difesa di Miami. Anthony Davis prende in consegna Jimmy Butler e gioca una partita difensiva stellare con 4 stoppate, finendo comunque con 22 punti, 9 rimbalzi, 4 assist, +17 di plus-minus e la tripla del +9 nell’ultimo minuto di gioco per chiudere i conti. LeBron James invece, dopo un pessimo inizio con 5 palle perse nel primo tempo, ne commette solo una nella ripresa e finisce con 28 punti, 12 rimbalzi e 8 assist, sfiorando di nuovo la tripla doppia. Con questo successo i Lakers si portano ora a una sola vittoria dal 17° titolo della loro storia, ma Miami non ha intenzione di mollare.

Miami indomita si arrende solo nel finale: quattro titolari in doppia cifra

approfondimento

LeBron e non solo: i protagonisti di gara-4

La squadra di coach Erik Spoelstra forse ha qualcosa da rimpiangere, ma niente da rimproverarsi. Gli Heat infatti ci provano fino all’ultimo andando anche oltre i propri limiti, firmando un parziale di 11-2 a inizio secondo quarto con Jimmy Butler in panchina e pareggiando i conti a poco più di sei minuti dalla fine. A tradirli è solo la precisione da tre punti (6/25 per cominciare la gara, 11/32 alla fine) e la mancanza di talento, con il rientro di un Bam Adebayo da 15 punti e 7 rimbalzi con 6/8 al tiro che non riesce a sopperire al gap nei confronti dei Lakers. Il lungo è uno dei quattro titolari in doppia cifra: Tyler Herro guida tutti con 21 punti e una totale mancanza di paura anche contro la difesa dei Lakers, Jimmy Butler va di nuovo vicino alla tripla doppia (22 punti, 10 rimbalzi e 9 assist) ma si vede sbarrata la strada verso il ferro da AD, Duncan Robinson si risveglia e ne mette 17 con 3/6 dall’arco. Dalla panchina però arrivano solo 13 punti totali contro i 27 dei Lakers, con Kendrick Nunn da 2/11 al tiro in 26 minuti: mai come in questa gara la presenza di Goran Dragic (che ha provato a fare il riscaldamento, ma ha dovuto alzare bandiera bianca) avrebbe potuto fare la differenza. Ora per Miami non c’è più domani, ma c’è un giorno in più per recuperare: le due squadre torneranno in campo per gara-5 nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 ottobre alle 3.00 sempre in diretta su Sky Sport.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche