Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, New Orleans cerca l'allenatore: Stan Van Gundy tra i quattro finalisti in lizza

NBA
©Getty

L'ex allenatore di Miami, Orlando e Detroit ha incontrato la dirigenza di New Orleans, che in settimana si siederà al tavolo anche con Tyronn Lue. Sul piatto la chance di  allenare un roster giovanissimo e pieno di talento con Zion Williamson, Brandon Ingram, Lonzo Ball e gli altri, già capace di sfiorare i playoff quest'anno nonostante i problemi fisici del n°1 del Draft 2019

Ha un record vincente sia in regular season (523-384, il 57.7% di percentuale di vittorie) che ai playoff (48-43, 52.7%) e ha già portato la squadra di un mercato non certo grande — Orlando — in finale NBA (che i Magic persero nel 2009 contro i Lakers): Stan Van Gundy si gioca queste credenziali nella corsa alla panchina dei New Orleans Pelicans, per la quale — secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN — è oggi uno dei quattro finalisti. Senz’altro in competizione con lui c’è Tyronn Lue — che dovrebbe incontrare il front office della franchigia della Louisiana entro la fine di questa settimana — mentre i rimanenti due nomi in lizza dovrebbero essere quelli di Jason Kidd (assistente di coach Vogel sulla panchina dei Lakers) e di Jamaal Mosley (oggi vice ai Dallas Mavericks sotto coach Rick Carlisle).

Panchine NBA

Houston, sale forte la candidatura di Tyronn Lue

Secondo quanto riportato, Stan Van Gundy avrebbero incontrato la dirigenza dei Pelicans in questi giorni, impressionando per un curriculum che può vantare più di 11 stagioni su una panchina NBA, tra Miami (dove allevò la squadra di Wade poi portata al titolo da Pat Riley nel 2006), Orlando (costruita attorno a un giovanissimo Dwight Howard) e Detroit (la sua ultima destinazione, dove accanto al ruolo di allenatore ha avuto anche quello di capo del mercato). New Orleans offre ovviamente un roster molto giovane e intrigante con grandi prospettive di crescita legate al nome di Zion Williamson, la prima scelta assoluta al Draft 2019 che ha dimostrato — nelle poche partite disputate — di poter candidarsi al ruolo di giocatore franchigia per i nuovi Pelicans.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche