Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, che pasticcio con Dwight Howard: illude i tifosi Lakers, poi firma con Philadelphia

NBA
©Getty

Il centro campione NBA aveva twittato tutta la sua gioia per il rinnovo in gialloviola, ma la proposta di accordo in discussione non si è mai concretizzata: e così, approfittando delle indecisioni dei Lakers, si è inserito Daryl Morey che ha portato l'ex centro dei suoi Rockets ai Sixers con un contratto annuale

Dwight Howard fa il Dwight Howard — e forse è nel destino del centro originario di Atlanta che il suo rapporto con i Lakers non debba mai finire bene. Dopo il tumultuoso addio al termine della stagione 2012-13, anche il passaggio dell’ex centro gialloviola ai Philadelphia 76ers — con cui ha firmato un contratto annuale per 2.6 milioni di dollari — si è tinto di giallo. Lo stesso giocatore, infatti, nelle prime, frenetiche ore di free agency aveva rivolto a tutti i tifosi della Lakers Nation un messaggio su Twitter dicendosi felicissimo di poter continuare l’avventura a L.A. e difendere il titolo appena vinto a ottobre. “Resto nell’unico posto dove appartengo. Lakers nation, vi amo tutti. Il gialloviola va sempre di moda”, il tweet poi immediatamente cancellato dall’ex n°39 dei Lakers. Secondo quanto riportato da Chris Haynes di Yahoo! Sports, tra la franchigia californiana, il giocatore e il suo agente c’è stato un palese caso di "miscommunication": Howard era convinto di avere sul tavolo un’offerta annuale da 3 milioni di dollari, che per Rob Pelinka e il front office dei Lakers era invece solo una bozza di accordo tutto ancora da trovare, e che sarebbe stato vincolante il parere della proprietà (quindi Jeanie Buss).

approfondimento

Perso Howard, i Lakers rimediano con Montrezl Harrell

Parere che però — dopo oltre un’ora di attesa — non si era ancora manifestato, mentre da Philadelphia si faceva sempre più intenso il pressing di Daryl Morey, che già aveva voluto Howard quand’era general manager a Houston. E così, di fronte all’indecisione dimostrata da L.A., Howard e il suo agente hanno scelto per l’offerta — stavolta sì, sul tavolo — dei Sixers, che a quanto riportato comprende anche l’endorsement della superstar Joel Embiid, di cui Howard potrebbe diventare il principale cambio.

Il tweet poi cancellato di Dwight Howard - Twitter

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche