Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, i Clippers e il collasso ai playoff: LeBron si toglie qualche sassolino dalla scarpa

NBA

"Per tutto l'anno avevano sbandierato l'obiettivo di affrontarci e batterci ai playoff: ancora non capisco come siano riusciti a perdere quell'incredibile opportunità, una volta sopra 3-1 contro Denver". Suonano beffarde - e forse volutamente maliziose - le parole di LeBron James a quasi tre mesi di distanza dal collasso ai playoff dei Clippers che è costato il posto a Doc Rivers

Per un anno intero — dall’estate 2019 a quella 2020 — i Clippers hanno alzato sempre più la loro voce, per farsi sentire a Los Angeles prima e nel resto di America poi. L’arrivo di Kawhi Leonard da Toronto (obiettivo primario anche dei Lakers), quello di Paul George insieme a lui, dichiarazioni ambiziose, un esordio stagionale con la vittoria proprio nel derby cittadino, contro i Lakers di LeBron James e Anthony Davis. Poi per tutta la stagione regolare Clippers e Lakers hanno fatto corsa di testa di nella Western Conference, con i gialloviola a chiudere il campionato con la testa di serie n°1 e i cugini subito alle loro spalle. La finale a Ovest sembrava già scritta: una bella serie — magari alle sette partite — tra le due squadre di Los Angeles. Eliminate Portland e Houston, LeBron e compagni hanno atteso Kawhi Leonard e soci: primo turno vincente contro Dallas, poi 3-1 sopra nella serie contro Denver. E qui, il fattaccio: i Nuggets — già capaci di rimontare da sotto 1-3 al primo turno contro Utah — fanno l’impresa, vincono tre gare in fila ed eliminano i Clippers. Lo shock è fortissimo, in tutta la NBA. Finirà per costare la panchina a Doc Rivers, ma tra i giocatori sorpresi da quel ko ora si conta anche LeBron James.

leggi anche

Clippers eliminati: i social si scatenano. FOTO

Che al podcast Road Trippin’ si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: “Erano nella posizione migliore per realizzare finalmente l’obiettivo che avevano sbandierato in lungo e in largo per tutto l’anno: affrontarci e batterci ai playoff. E ancora oggi non riesco a capire — faccio fatica proprio a realizzare — come non siano riusciti ad afferrare quell’opportunità quand’era ormai quasi cosa fatta, sopra 3-1 [nella serie contro Denver]”.

LeBron James: "Anch'io non mi aspettavo che i Clippers perdessero..."

leggi anche

Irving e le lodi a Durant: la reazione di LeBron

Parole che suonano beffarde perché arrivano da quel “Re” ancora saldamente sul trono NBA, quando i Clippers erano da tutti considerati la squadra più indicata per costringere King James ad abdicare: “Non mi aspettavo perdessero — proprio come non se l’aspettava nessuno nel mondo sportivo. A quel punto non vedevo proprio come avrebbero potuto perdere quella serie”, ha aggiunto il n°23 dei Lakers. La NBA ha perso un derby di Los Angeles in finale di conference — sicuramente un’attrazione di grande interesse. LeBron e i Lakers un avversario insidioso. Che ci vorrà riprovare quest’anno, magari lasciando parlare il campo senza troppi proclami anticipati.