Please select your default edition
Your default site has been set

Golden State, James Wiseman: la vera ragione perché non è più in quintetto

golden state

Nella vittoria contro Minnesota 123-111 Steve Kerr ha deciso per la seconda volta in stagione soltanto di far partire il rookie dalla panchina, spiegando poi le sue motivazioni a fine partita. Da parte sua Wiseman ha risposto con il suo career high da 25 punti

Seconda esclusione dal quintetto base in stagione per James Wiseman. Il rookie degli Warriors è partito dalla panchina anche nella partita vinta contro Minnesota 123-111, in quella che era anche una sfida personale contro la prima scelta al draft Anthony Edwards (Wiseman è stato chiamato alla numero 2). La risposta del centro è stata sicuramente soddisfacente: Wiseman ha infatti chiuso con il suo massimo in carriera di 25 punti, con 9 su 14 dal campo e 6 rimbalzi in 24 minuti sul parquet. A fine match Steve Kerr ha spiegato così la sua decisione, già anticipata nella prima gara contro i T'Wovles, due giorni fa: “Penso che gran parte del lavoro del nostro coaching staff in questa stagione sia quello di trovare l’equilibrio tra il provare a essere una squadra da playoff e il non sprecare tempo per lo sviluppo di James. La decisione in queste ultime partite è stata ‘Ok, troviamo quell’equilibrio’”. Kerr ha poi aggiunto che il rookie “tornerà in quintetto a un certo punto, ma non so ancora quando sarà possibile”.

 

L’avvio di stagione di Wiseman è stato sicuramente positivo nei numeri: fin qui 12.6 punti con il 53% dal campo, 5.9 rimbalzi e 1.4 stoppate di media per lui. Il centro ha però mostrato tutta la sua inesperienza in difesa e facendosi spesso trovare fuori posizione in attacco, con il veterano Draymond Green che lo ha ripreso sul campo in più di un’occasione anche in maniera vistosa. Fin qui con lui sul parquet il quintetto degli Warriors ha fatto molta fatica (il record prima delle due gare contro Minnesota era 8-8). Da qui la decisone di Steve Kerr di far partire titolare Kevon Looney nelle ultime due partite contro i T'Wolves. Le prime uscite con il nuovo quintetto sono andate bene, ora si aspettano conferme nelle prossime partite, in attesa di capire se e quando Wiseman potrà tornare titolare.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche