Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Blake Griffin spiega la scelta dei Nets: "L'unico obiettivo è il titolo"

mercato nba
©Getty

Il sei volte All-Star con i Clippers, liberatosi nei giorni scorsi dal contratto con i Pistons, ha raggiunto l’accordo con i Nets, raggiungendo così il trio Durant-Harden-Irving. L’obiettivo di Blake Griffin è quello di puntare al titolo NBA: "È l'unico motivo per cui ho scelto Brooklyn: Sean Marks sta facendo un grande lavoro e io ho sempre ammirato moltissimo Steve Nash"

In molti si chiedevano quale fosse la ragione che lo aveva spinto a rinunciare a oltre 13 milioni di dollari pur di cambiare aria. Sono serviti pochi giorni da giocatore “libero” sul mercato a Blake Griffin per dare una risposta agli interrogativi di molti: vincere il titolo NBA che manca al suo palmares, eterno perdente ai Clippers da protagonista sotto canestro e poi naufragato nell’esperienza a Detroit - sfiorito fisicamente e schiacciato da un ricco contratto che non gli permetteva di cambiare squadra (ai Nets fino a fine anno guadagnerà invece 1.2 milioni di dollari). "Il mio unico obiettivo nel firmare con Brooklyn è quello di provare ad aiutare la squadra a vincere il titolo. Ci sono annate in cui questo obiettivo è più realistico di altre: per questo ho scelto i Nets". Per quello Brooklyn è sembrata la scelta più naturale per puntare subito al titolo già nei prossimi mesi, ritrovando in spogliatoio e sotto canestro DeAndre Jordan ("Ci conosciamo da tanto, so come giocare accanto a lui per cui la sua presenza ha senz'altro avuto un ruolo nella mia decisione") in un quintetto di stelle che gli metterà attorno anche James Harden, Kyrie Irving e Kevin Durant. Una squadra di All-Star inarrestabile sulla carta, al netto di problemi fisici che potrebbero limitarne l’impatto. Brooklyn adesso ha un’arma in più a disposizione, all’interno di un gruppo già molto ricco di alternative. "Loro avevano bisogno di un 4, io ho sempre avuto tantissima ammirazione per Steve Nash, e per i campioni che hanno già a roster", le prime parole di Griffin da compagno di squadra dei "Big Three" (Harden-Irving-Durant), che a Brooklyn indosserà la maglia n°2. "E poi credo che il loro GM Sean Marks stia facendo un ottimo lavoro". L'ultimo "colpo" di mercato (proprio Griffin) sembra confermarlo: ora l'ultima parola però spetta al campo. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.