Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, addio American Airlines Arena: dopo oltre 20 anni cambia nome il campo dei Miami Heat

NBA

Esaurita (già nel 2019) la sponsorizzazione ventennale da parte della compagnia aerea USA, gli Heat e la contea di Miami-Dade hanno finalmente raggiunto l'accordo con un nuovo sponsor. Si tratta di una novità assoluta per le principali leghe sportive americane: il campo di casa di Jimmy Butler e compagni prenderà il nome da una piattaforma di scambio di criptovalute e si chiamerà FTX Arena

Manca solo l’approvazione definitiva (attesa domani), ma appare fatta: il campo di casa dei Miami Heat avrà un nuovo nome, abbandonando la storica sponsorizzazione da parte di American Airlines in essere fin dall’apertura del palazzo, nel 1999. Veniva chiamato in gergo “Triple A” (le tre A di American, Airlines e Arena) mentre d’ora in poi si chiamerà FTX Arena: merito dell’accordo economico — 90 milioni di dollari per 19 anni — tra la piattaforma di scambio di criptovalute FTX (ftx.us, che ospita transazioni in Bitcoin, Ethereum e altre monete virtuali), la contea di Miami-Dade e gli Heat, che riceveranno all’incirca la metà della cifra totale del nuovo contratto firmato, quindi due milioni di dollari all’anno. Fin dal 2019 American Airlines — che pur rimane la compagnia area ufficiale della squadra — aveva annunciato di rinunciare alla sponsorizzazione dell’arena dopo i primi vent’anni, ma senza un sostituto il nome era rimasto in uso. Cambierà presto, e bisognerà abituarsi a chiamare la nuova casa di Jimmy Butler e compagni FTX Arena.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche