Please select your default edition
Your default site has been set

Team USA, Jerry Colangelo lascia: Grant Hill nuovo capo della nazionale statunitense

OLIMPIADI

Al termine delle Olimpiadi di Tokyo si concluderà l’avventura di Jerry Colangelo alla guida di Team USA: al suo posto salirà la leggenda NBA Grant Hill, caldamente consigliato dal commissioner Adam Silver. Sarà lui a scegliere il successore di Gregg Popovich sulla panchina degli Stati Uniti

Dopo il clamoroso terzo posto delle Olimpiadi di Atene 2004, Team USA ha cominciato una nuova era sotto la guida di Jerry Colangelo e ha raccolto quasi solamente successi, tra cui tre medaglie d’oro consecutive ai Giochi e due Mondiali nel 2010 e nel 2014. Dopo 15 anni di vittorie, però, è arrivato il momento di cambiare: a seguito anche del brutto settimo posto ai Mondiali del 2019, dopo le Olimpiadi di Tokyo l’attuale dirigenza guidata dall’81enne Colangelo verrà cambiata, passando nelle mani di Grant Hill. È stata la stessa USA Basketball ad annunciare il passaggio di consegne tra i due: “Grant è un leader di carattere e continuerà ad aiutarci a inseguire il nostro duplice obiettivo: vincere competizioni internazionale e rappresentare il nostro paese con onore” ha detto il capo del direttivo di USA Basketball Martin Dempsey. “È un grandissimo onore servire come direttore della nazionale” ha continuato Hill, campione olimpico ad Atlanta 1996. “Sono sicuro che USA Basketball continuerà a mostrare i suoi talenti di massimo livello e di più grande carattere”.

L'influenza di Silver e l'eredità pesante per Grant Hill

approfondimento

Team USA cerca riscatto: i nomi per Tokyo 2021

Secondo quanto scritto da Adrian Wojnarowski di ESPN, il commissioner della NBA Adam Silver ha caldeggiato fortemente il nome di Hill, che da anni — oltre a un ruolo televisivo su NBA TV e TNT — fa parte della proprietà degli Atlanta Hawks. Hill avrà comunque un’eredità pesante da raccogliere, visto che a Tokyo potrebbe arrivare il quarto oro consecutivo, e sarà compito suo scegliere il successore di Gregg Popovich sulla panchina di Team USA dopo le Olimpiadi, ma soprattutto dovrà convincere le stelle a impegnarsi con la nazionale — obiettivo fallito da Colangelo quantomeno nell’ultima spedizione in Cina, ma guardando la super lista da 47 nomi rivelata qualche tempo fa si può sperare in un ritorno ai livelli visti nell’era Colangelo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche