Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Curry supera Chamberlain: è il miglior marcatore nella storia degli Warriors. VIDEO

NBA

Con un canestro sul finire del primo quarto (un primo quarto alla Steph Curry di Steph Curry) il n°30 di Golden State ha toccato quota 17.784 punti in carriera, diventando il miglior marcatore nella storia della franchigia. A fine gara per lui ci sono 53 punti nella vittoria Warriors sui Nuggets

A Steph Curry servivano 19 punti per superare Wilt Chamberlain e diventare il miglior marcatore nella storia dei Golden State Warriors. Ha deciso di farlo in fretta, in neppure un quarto, il primo — da lui chiuso con 21 punti nella sfida di serata contro i Denver Nuggets. Dodici minuti giocati in maniera incredibile anche per un marziano come lui: 6/9 al tiro con 5/8 da tre e un perfetto 5/5 dalla lunetta. Il canestro storico — quello che gli permette di battere un record di realizzazioni di Wilt Chamberlain, una cosa quasi impossibile da credere, dato anche che durava dal 1964 (la bellezza di 57 anni) — arriva a 1’41” dalla fine del primo quarto, per i punti 30 e 31 della sua squadra, una penetrazione a destra conclusa con un layup beffando il tentativo di stoppata di JaVale McGee.

leggi anche

Altro record per Curry: 8 stagioni con 200 triple

Per Curry in carriera quel sottomano ha voluto dire 17.784 punti con la maglia degli Warriors, totale che poi si è prontamente aggiornata con una prestazione di primissimo livello del n°30, evidentemente esaltato dall’occasione speciale. “Mi sto semplicemente godendo lo spettacolo”, ha commentato prima del via del quarto quarto il suo allenatore Steve Kerr, ai microfoni di ESPN. “Stasera fin dall’inizio aveva quella scintilla speciale nei suoi occhi”. Per Curry alla fine 53 punti, la quarta miglior prestazione di sempre della sua carriera, in una importante vittoria contro i Denver Nuggets, ottenuta soprattutto grazie alla sua prestazione, figlia di ottime percentuali: 14/24 al tiro con 10/18 da tre punti, un solo errore - nel finale - dalla lunetta (15/16), anche 7 rimbalzi e 4 assist. "Ogni volta che si pronuncia il nome di Wilt Chamberlain viene quasi da scoraggiarsi, perché alcuni dei suoi record sono praticamente impossibili da battere. Essergli vicino nel libro dei record - e ora addirittura davanti - è qualcosa di surreale, di assolutamente pazzesco", le parole di Curry a fine partita. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport