Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Donovan Mitchell non rientra in regular season: a rischio l’inizio dei playoff?

LA DECISIONE

L'All-Star n°45 di Utah, fuori dallo scorso 16 aprile, non è ancora guarito dall'infortunio alla caviglia destra: niente gare di prova prima dei playoff, con la speranza che nei prossimi 10 giorni la situazione migliori e che i Jazz non debbano fare a meno di lui anche nelle prime sfide playoff

La caviglia fa ancora male e a Salt Lake City non hanno alcuna intenzione di rischiare di compromettere la resa di Donovan Mitchell nelle prossime settimane. Meglio riposare, recuperare e puntare a guarire al meglio possibile dalla caviglia destra fuori posto che lo ha costretto a terminare in anticipo la regular season. Fuori dallo scorso 16 aprile, l’All-Star dei Jazz chiude così la sua migliore stagione in carriera con 53 gare disputate in cui ha realizzato 26.4 punti e 5.2 assist. Nonostante la sua assenza, Utah ha mantenuto alto il livello dei risultati (8-5 il record), conservando il primo posto della Western Conference a meno di una settimana dal termine della regular season. Delle tre partite che mancano ai Jazz, quella più complicata è la prossima contro Portland, prima di terminare con le gare con Oklahoma City e Sacramento, che dovrebbero permettere a Utah di conservare il margine su Phoenix e mantenere il fattore campo ai playoff contro qualsiasi avversario. La domanda è la preoccupazione al momento è un’altra: Mitchell come sta? Riuscirà a recuperare al meglio?

vedi anche

Infortunio per Mitchell, ma non ci sono fratture

Nonostante anche Mike Conley sia stato costretto a terminare in anticipo la regular season (fuori da nove partite per un problema al bicipite femorale), tutta l’attenzione è rivolta al n°45 di Utah - con lo staff medico che dopo la visita delle scorse ore ha subito escluso un suo ritorno in campo. I playoff inizieranno il prossimo 22 maggio ed è già partito il conto alla rovescia: per lui niente trasferta con la squadra, ma tanto lavoro e riabilitazione nei prossimi giorni. L’obiettivo è quello di farsi trovare pronto a ridosso dell’inizio della postseason, nella speranza di non dover rimandare di nuovo il ritorno sul parquet: a Salt Lake City non hanno intenzione di fare a meno di lui, in una stagione dominata per mesi e che adesso sta per giungere nella fase più delicata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche