Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA, Jae Crowder trolla LeBron James in campo e sui social dopo l’eliminazione

social
©Getty

Il veterano dei Suns - già avversario dei Lakers nelle finali NBA lo scorso anno con gli Heat - ha marcato per buona parte della serie il n°23 gialloviola, battibeccando con lui, andando più volte allo scontro e approfittando di una vittoria storica provocare LeBron James, prima in campo e poi sui social

Giocare da protagonista una serie storica per i Suns ed eliminare LeBron James dai playoff per la prima volta al primo turno, non è stato abbastanza soddisfacente per Jae Crowder - che ha preferito non farsi sfuggire l’occasione unica di prendere in giro un avversario come il n°23 dei Lakers. La prima provocazione è arrivata in campo, nel finale di gara, quando ormai era chiaro a tutti che la partita (e soprattutto la serie) erano concluse e che i campioni NBA in carica erano definitivamente sconfitti: Crowder ha improvvisato un passo di salsa liberamente ispirato al balletto di LeBron James all’interno di uno spot commerciale che qualche settimana fa ha spopolato sui social. Un guanto di sfida a cui ha fatto seguito una rapida corsa nello spogliatoio dopo che gli arbitri - capito il tipo di aria che stava iniziando a tirare sul parquet - hanno preferito allontanarlo dal campo (in testa al pezzo le immagini di Crowder che balla, di seguito quelle dello spot girato da LeBron James - diventato poi virale).

vedi anche

Crolla il regno dei Lakers: "Mai stati sani"

Una rivalità molto radicata tra i due, tanto da far dimenticare a molti il fatto che James e Crowder sono stati anche compagni di squadra nel 2017-18 (sfortunata stagione per i Cavaliers e forse quella che più di ogni altre ha magnificato la forza e la capacità di incidere di LeBron): la vendetta però in questi casi è un piatto che va servito freddo e così, anche via social, il veterano dei Suns è andato a ripescare un messaggio di qualche settimana fa postato proprio dal n°23 gialloviola. “Non c’è nulla di divertente quando il coniglio imbraccia il fucile” - un modo di dire che racconta come, quando chi di solito è vittima designata si ritrova a infliggere agli altri ciò che di solito subisce, alla parte abituata a essere la più forte non viene più da ridere. Anzi.

L’occasione era dunque ideale per pubblicare una bella foto del suo balletto e riprendere la citazione del post di James, con tanto di immagine del balletto abbozzato sul parquet e una chiosa legata alla cavalcata che aspetta i Suns: “Altre 12 vittorie da conquistare”, alludendo all’opportunità di portare a casa uno storico titolo NBA. Il commento migliore alla situazione è quello di Nick Kyrgios, il tennista con la passione per la pallacanestro intervenuto via Instagram: “Questo è un colpo molto duro”, la sua chiosa. Difficile pensare che una provocazione possa cadere nel dimenticatoio: James avrà segnato tutto, pronto un giorno a tornare a ricordarci questi momenti complicati per lui.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche